Il Bologna conferma Inzaghi: "Con lui supereremo questo momento"

Commenti()
Getty Images
In una nota ufficiale, il presidente del Bologna Joey Saputo di fatto annuncia la decisione di non esonerare Inzaghi: niente cambio in panchina.

Niente esonero: Filippo Inzaghi rimane sulla panchina del Bologna. A confermarlo è il presidente rossoblù, Joey Saputo, che ha dunque deciso di non esonerare l'ex attaccante del Milan per far spazio a uno tra Donadoni e Mihajlovic, i nomi caldi delle ultime ore.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

"Nella serata di oggi ho tenuto una lunga riunione con i dirigenti del Club per fare il punto della situazione - si legge in una nota, a firma Saputo, pubblicata sul sito ufficiale del Bologna - Ho espresso la mia preoccupazione per il momento della squadra, che sta attraversando ormai da tempo un periodo negativo che si riflette in una posizione di classifica assolutamente deficitaria.

L'articolo prosegue qui sotto

Mi aspettavo di più da tutte le componenti: dirigenza, tecnico e squadra - continua la nota - Ora è necessario da parte di tutti il massimo sforzo per ottenere nelle quattro partite che ci separano dalla fine del girone d’andata i punti che ci consentano di abbandonare questa posizione di classifica.

Da parte mia - conclude Saputo - ribadisco che la salvezza è un obiettivo che non può assolutamente essere messo in discussione e che quindi farò quanto possibile per assicurare gli investimenti necessari a rafforzare la squadra nella sessione trasferimenti di gennaio. Sono dispiaciuto per tutti coloro che hanno a cuore il Bologna, ma sono certo che con il sostegno dei nostri tifosi e l’impegno di Inzaghi e dei giocatori supereremo questo momento difficile".

Saputo, di fatto, conferma dunque la fiducia a Inzaghi nonostante il sentore comune fosse quello di un possibile esonero già in giornata. La riunione tra il presidente del Bologna e i dirigenti non ha invece portato al ribaltone. Anche se ora Superpippo è costretto a vincere per ritrovare serenità. E il prossimo avversario, martedì 18, è proprio quel Milan in cui ha scritto la storia.

Prossimo articolo:
Real Madrid-Siviglia: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Dove vedere Real Madrid-Siviglia in tv e streaming
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Prossimo articolo:
Juventus, quadrangolare in Colombia a maggio? Presente anche l'Atletico
Chiudi