I capitani di Francia, Danimarca e Australia: "Sospendete la squalifica di Guerrero"

Commenti()
Getty Images
Lloris, Kjaer e Jedinak chiedono alla FIFA di 'interrompere momentaneamente la squalifica' per fare giocare i Mondiali a Guerrero.

Tutti per Paolo Guerrero. Dopo la decisione del TAS di riportare la squalifica dell'attaccante del Perù a 14 mesi privandolo della possibilità di giocare i Mondiali, infatti, i capitani delle avversarie nel Girone C di Russia 2018 chiedono un gesto di clemenza alla FIFA.

La lettera porta la firma di Hugo Lloris, Simon Kjaer e Mile Jedinak, capitani rispettivamente di Francia, Danimarca e Australia che rivolgono alla FIFA "urgente richiesta di clemenza, affinché la squalifica di Guerrero sia temporaneamente interrotta, per la durata dei prossimi Mondiali in Russia, fino al momento dell'eliminazione del Perù dalla suddetta competizione".

L'iniziativa è stata portata avanti dalla FIFPro, la  la Federazione Internazionale Calciatori Professionisti, che sottolinea: "In Russia, tra qualche settimana, il Perù disputerà il campionato del mondo, dopo un'astinenza durata ben 36 anni. In campo, però, non ci sarà il suo capitano, Paolo Guerrero".

A questo punto non resta che aspettare la decisione definitiva della FIFA la cui Commissione d'Appello, è bene ricordarlo, aveva inzialmente ridotto la squalifica portandola da 14 a 6 mesi. Sentenza che avrebbe permesso a Guerrero di rientrare appena in tempo per i Mondiali.

Chiudi