Notizie Risultati
Serie A

Higuain torna in Argentina, il decreto: "Isolamento obbligatorio per 14 giorni"

12:15 CET 20/03/20
Gonzalo Higuain press conference
Gonzalo Higuain è tornato in patria per stare vicino alla mamma malata: ora scatta l'isolamento obbligatorio argentino.

Gonzalo Higuain è tornato in Argentina per stare vicino alla mamma malata. Uno spostamento, quello del centravanti albiceleste, avvenuto con la Juventus informata e dopo essersi sottoposto - con esito negativo - al tampone relativo al COVID-19, ma che ha fatto comunque molto discutere.

Ora, seguendo le regole imposte dall'ultima ordinanza emessa dal paese nativo, il bomber bianconero dovrà rimanere in isolamento obbligatorio per 14 giorni.

Il Presidente della Repubblica Argentina, Alberto Fernandez, ha annunciato nelle scorse ore le nuove misure di prevenzione per il coronavirus: quarantena totale per evitare il propagarsi della pandemia dal 20 marzo al 31 marzo.

"Disponiamo la necessità di stare in quarantena per chi arriva da uno dei paesi a rischio, così come chi ha avuto contatti con una persona contagiata era obbligato alla quarantena di 14 giorni. A partire dalla mezzanotte tutti dovranno sottoporsi a "isolamento sociale, preventivo e obbligatorio". Da questo momento nessuno può muoversi dalla sua residenza. Nessuno può muoversi dalla propria casa. Il provvedimento durerà fino al 31 marzo".

Il Pipita sarà, comunque, chiamato a sostenere nuovamente gli esami una volta tornato nel Belpaese.

Come riportato sul sito dalla Farnesina, La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro della Salute, il 17 marzo 2020 ha inoltre disposto che le persone che entrano in Italia, con qualsiasi mezzo di trasporto, anche in assenza di sintomi di COVID-19, siano sottoposte alla sorveglianza sanitaria e all’isolamento domiciliare per 14 giorni.