Hearts-Hibernian, derby della vergogna: monetina a Lennon, pugno a Zlamal

Commenti()
Getty Images
Niente fair-play nel derby tra Hearts e Hibernian: l'allenatore Lennon colpito da una monetina, il portiere Zlamal da un pugno di un tifoso.

Non ha certo prevalso il fair-play durante il derby di Edimburgo tra gli Hearts e gli Hibernian, terminato per la cronaca con il risultato di 0-0.

L'allenatore dell'Hibernian Neil Lennon, dopo aver esultato, anche verso i tifosi avversari, per l'annullamento di un goal, è stato colpito da una monetina lanciata dagli spalti. Per sua fortuna non è accaduto nulla di grave, si è prontamente ripreso dopo essere stato soccorso dai medici della squa

L'articolo prosegue qui sotto

Come se non bastasse poco prima il portiere degli Hearts Zdenek Zlamal, è stato colpito da un pugno sferratogli da un tifoso che si trovava nelle prime file. Questo il suo commento a fine partita: "La partita è finita in parità, ma tutti sanno chi è stato sconfitto. Mi hai dato un pugno in faccia. Sto bene, ma mi dispiace per le tue questioni personali che ti costringono a comportarti in questo modo".

Su quanto accaduto, come confermato anche dall'ispettore Starkey, sta indagando la polizia: "Stiamo indagando sull'episodio che ha coinvolto sia il portiere degli Hearts che l'allenatore degli Hibernians".

Nel frattempo sono state arrestate cinque persone, una delle quali al fischio finale avrebbe aggredito uno degli assistenti di linea del direttore di gara.

Chiudi