Guardiola alla Juve, il retroscena: “Ci andrà tra due anni, ora resta al City”

Commenti()
Getty Images
Pep Guardiola conferma di voler restare al Manchester City, ma spunta un retroscena: "Andrà alla Juventus tra due anni, vuole vincere ovunque".

Pep Guardiola alla Juventus: un tormentone chiuso dal diretto interessato, che più volte ha smentito questa voce circolata con insistenza nelle ultime settimane dopo l'addio di Allegri. Spunta però ora un interessante retroscena sul futuro dell'allenatore spagnolo.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

La notizia arriva dalla Spagna, queste le parole della giornalista del Mundo Deportivo Cristina Cubero a QSVS:

"Per due anni continuerà al Manchester City così come ha detto, è vero che ha rifiutato - momentaneamente - la Juve per rimanere al City, perché la sua immagine con quel club è anche una questione personale e non solo sportiva, visto che comandano dei suoi amici".

Guardiola avrebbe tra i suoi traguardi tutti i campionati principali, ma la priorità a oggi è quella di rispettare il contratto con i Citizens, che lo lega alla Premier League altri due anni.

"Non vuole andare alla Juve perché è un uomo di parola, perché vuole rispettare il contratto col City, ma sogna di vincere tutti e quattro i grandi campionati".

Secondo l'indiscrezione arrivata dalla Spagna Guardiola approderà alla Juventus per vincere anche in Serie A, ma i tifosi bianconeri dovranno attendere:

"La Juve è la squadra dove andrà sicuramente Guardiola, lui vuole lanciare il suo modello di calcio in ogni campionato importante e gli manca solo l'Italia".

La sentenza della UEFA non cambierà il futuro dell'allenatore spagnolo, neanche in caso esclusione del City dalla prossima Champions League:

"No, dico no al 100%. Non è attaccato ai soldi e non ha bisogno di riconoscimenti, vuole viversi questo periodo in Premier e poi provare altro. Tra l'altro la sua famiglia ama l'Italia e spinge in tal senso".

Chiudi