Giuntoli ricorda Maradona: "Se ne va una parte di noi tifosi del Napoli"

Napoli fans Maradona San Paolo
Getty
Il direttore sportivo degli azzurri prima di Napoli-Rijeka: "Siamo tutti abbattuti e feriti, Diego ci guarda da lassù".

Quella di stasera non sarà una partita come tutte le altre per il Napoli. Perché ieri se n'è andata una leggenda, forse addirittura qualcosa di più. La morte di Maradona ha colpito lo spogliatoio.

A spiegarlo è stato Cristiano Giuntoli, ai microfoni di 'Sky Sport', a pochi minuti dalla sfida con il Rijeka.

"Siamo rimasti senza parole, quasi increduli. È stato un momento toccante, c'erano anche Gattuso e il presidente. Insieme a Diego se ne va parte di noi innamorati del calcio, di tutti noi tifosi del Napoli. Vedere le sue foto dento lo stadio può solo farci bene. Maradona può  aiutarci e cercare di ottenere magari un po' di quello che ha fatto lui".

Il direttore sportivo del Napoli ha affermato che il fatto di giocare subito può aiutare i calciatori a superare il trauma.

"Siamo tutti abbattuti e feriti, ma loro potranno andare in campo e sfogare e dimostrare cosa siamo capaci di fare davanti a Diego che ormai ci guarda da lassù".

Chiudi