Genoa, nuovo ruolo per Pandev: Andreazzoli lo ha provato da regista

Commenti()
Getty Images
Goran Pandev ha disputato l'amichevole col Val Stubai davanti alla difesa: "Strano, ma in Macedonia giocavo lì. Stimolante un nuovo ruolo a 36 anni".

Prima amichevole stagionale per il Genoa e prima sorpresa. Non tanto per il risultato, un torrenziale quanto scontato 9-0 contro i dilettanti del Val Stubai, quanto per il cambio di ruolo che Aurelio Andreazzoli ha confezionato a Goran Pandev. Da attaccante a... regista. Insolito, ma vero.

Serie A, Serie B, Liga, Ligue 1 e tanto altro: segui il calcio su DAZN 

Il macedone è entrato nella ripresa, posizionandosi proprio davanti alla difesa invece che in attacco. Le amichevoli precampionato contro formazioni nettamente inferiori sono fatte anche per questo, per sperimentare, ma una mossa del genere ha sorpreso tutti. Anche se Pandev, al termine della gara, ha confessato di non disprezzare la nuova posizione in campo.

"Quando Andreazzoli è arrivato, mi ha preso da parte e mi ha chiesto cosa ne pensassi. A me è sembrato un po' strano, però in Macedonia a inizio carriera agivo davanti alla difesa. Gioco di più il pallone, ma devo ancora rivedere la fase difensiva".

Attaccante, seconda punta, esterno in un tridente o in un 4-2-3-1: Pandev ha giocato un po' in tutte le zone offensive durante la propria carriera. Da qui a prendere in mano le chiavi della manovra, però, ce ne passa. Ma è una sfida che l'ex laziale sembra voler affrontare con tutta la dedizione del mondo.

"Certo, ricoprire un nuovo ruolo a 36 anni è sempre stimolante. Però, più che la mia posizione in campo, la cosa più importante è il gruppo. Io spero soltanto di poter dare una mano ad Andreazzoli".

Chiudi