Notizie Risultati
Serie A

Gattuso striglia il Milan: "Inaccettabile, così non andiamo in Champions"

15:30 CET 26/12/18
Gattuso Milan Fiorentina
Il tecnico del Milan commenta deluso il pareggio contro il Frosinone: "L'approccio alla partita è stato pessimo, abbiamo regalato il primo tempo".
Rimane in zona Champions, Rino Gattuso . Ma il suo Milan attraversa una grossa crisi di risultati, e sopratutto di goal. Sono quattro turni di Serie A, in cui i rossoneri hanno conquistato appena tre punti, in cui rossoneri non riescono a trovare la rete. Ad una gara dalla fine del 2018, il 2019 non arriva in maniera incoraggiante.

Solo su DAZN rivedi Frosinone-Milan on demand: attiva qui il mese gratuito

Contro il Frosinone il Milan è incappato nella quinta gara senza vittoria, considerando anche l'Europa League. Se l'autunno si era chiuso in maniera negativa, l'inverno non ha certo cambiato le carte in tavola. Ora la SPAL, per provare a rialzare la testa in vista della seconda parte di stagione.

Il Milan rimane in corsa per la Champions League, ma ora Gattuso è preoccupato dopo aver assistito alla gara a dir poco deludente contro il Frosinone.

"L'approccio alla partita è stato pessimo, abbiamo regalato il primo tempo. Sapevamo fosse una partita difficile, ci è andata anche bene perché potevamo perdere"

Gattuso non usa giri di parole riguardo il momento del Milan, consapevole che continuando così raggiungere il quarto posto sarà veramente dura.

"Se vogliamo andare in Champions League non sono ammissibili prestazioni come quella vista nel primo tempo. E' inaccettabile. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità".

Come detto, il Milan non trova il goal da quattro giornate di fila. Un dato che in casa rossonera non si vedeva addirittura dal 1984.

"Bisogna buttarla dentro, non siamo precisi e sbagliamo tantro. Ma non attacchiamoci alla sfortuna, ho detto alla squadra che non si può approcciare così una partita simile".

Indubbiamente ora Gattuso rischia seriamente la panchina, anche se il match decisivo sarà il prossimo, contro la SPAL in quel di San Siro.

"Io mi preoccupo della squadra, non penso al mio orticello. So che i risultati non sono soddisfacenti e ci metto la faccia. Non siamo tranquilli e io devo pensare a risolvere questo problema. Poi c'è chi ci giudica...".

Pronti via, il Milan di Gattuso non può fermarsi a riflettere sulle ultime settimane, considerando che nel weekend ci sarà la sfida contro la SPAL. Parola d'ordine, vincere. Unico modo per provare a rialzare la testa dopo un mese a dir poco terribile