Notizie Livescore
Serie A

Gattuso scuote il Milan: “Con l'Inter passo indietro, non molliamo”

15:07 CEST 07/04/18
Gennaro Gattuso
Il tecnico del Milan Rino Gattuso fa il punto sulla stagione rossonera: "Non molliamo per la Champions, ma c'è anche la corsa per l'Europa League".

Il Milan ha forse perso l'ultimo treno disponibile per la Champions League, pareggiando contro l'Inter, ma la squadra di Gattuso non ha certo voglia di arrendersi proprio ora. Già domenica sera, almeno sulla carta, c'è una chance d'oro per tornare a conquistare tre punti dopo una sconfitta e un pareggio.

Alla vigilia della sfida, in conferenza stampa, Gennaro Gattuso torna sul pareggio nel derby: "Contro l'Inter un passo indietro rispetto alla prestazione offerta contro la Juventus. Noi comunque non molliamo, fino a che l'aritmetica non ci condanna. E poi c'è anche la corsa per l'Europa League, abbiamo Atalanta, Sampdoria e Fiorentina dietro di 4 punti, pensiamo gara dopo gara".

Il Sassuolo ha sempre messo in difficoltà il Milan negli ultimi anni: "Vanno molto in verticale, hanno anche loro qualche acciacco ma ci possono fare male se perdiamo palla in uscita. Il loro allenatore bada al sodo, si difendono bene".

E' finalmente arrivato il rinnovo contrattuale con il Diavolo, Gattuso esprime il suo stato d'animo: "Sono più incazzoso di prima, con più voglia di prima. Dobbiamo fare risultati, sento ancora più pressioni, ma ho la consapevolezza che possiamo migliorare. Mercato? Sta alla società capire se bisogna fare qualcosa, ma non aspettatevi rivoluzioni. Chi arriverà dovrà saper giocare a calcio, non guasta che abbia anche personalità".

Il gruppo è ormai compatto, Gattuso sottolinea questo aspetto: "Nello spogliatoio c'è grande rispetto, l'altro giorno li ho ringraziati e lo penso veramente, bisogna essere coerenti e non prenderli per il c***. Questo è un gruppo che ha sempre lavorato con serietà, non c'era bisogno dei tre anni di contratto".

Si è leggermente abbassato il rendimento di Suso e Donnarumma, Gattuso difende i suoi: "Sta facendo un lavoro incredibile, si è messo a disposizione della squadra e sta giocando da leader. Gigio può fare molto di più, fa qualche errore tecnico ma tocca tanti palloni anche con i piedi, c'è grande stima da parte mia e del mio staff nei suoi confronti. Bonaventura riposa? Più sento criticare i miei giocatori e più insisto nel farli giocare, secondo me Jack ha fatto una buona partita contro l'Inter, molto meglio contro i nerazzurri che contro la Juventus. Ci sta un attimo di appannamento, non abbiamo uno come lui in squadra".