Gabbiadini e il regalo di compleanno: finire una partita col Napoli

Commenti()
In questa stagione Gabbiadini non ha mai giocato una partita per intero: contro il Sassuolo partirà titolare e spera di farsi un regalo di compleanno (anche se in ritardo).

Il pubblico di Napoli ha ancora fiducia in lui e lo ha dimostrato con l'ovazione nel momento del suo ingresso in campo contro la Dinamo Kiev. Ma la fiducia che serve di più a Manolo Gabbiadini è quella di Sarri.

Probabili Formazioni Serie A, 14ª giornata

L'allenatore azzurro gli ha spesso preferito Mertens nel ruolo di riferimento centrale e nelle 9 partite post infortunio di Milik c'è stato spazio soltanto in tre occasioni dal primo minuto per Gabbiadini.

In camponato il goal gli manca da due mesi e in generale non segna da ottobre su calcio di rigore al Besiktas. Negli ultimi 15 mesi è stato titolare soltanto 15 volte, praticamente una volta al mese, e in questa stagione non ha mai giocato una partita per intero.

Contro il Sassuolo sarà lui il 'vero 9' e avrà forse finalmente l'occasione di disputare tutti e 90 minuti, considerando il fatto che Mertens non è al top fisicamente e che dunque Sarri potrebbe concedergli un turno di riposo. Inoltre nel ruolo di punta il belga ha dimostrato di non trovarsi esattamente a suo agio.

Può essere la volta buona per vedere in campo Gabbiadini dall'inizio alla fine, un regalo per il suo 25° compleanno, anche se con paio di giorni di ritardo. Ovviamente molto dipenderà dalla sua prestazione, perché Gabbiadini deve far goal per impedire a Sarri di girarsi verso la panchina e ordinare per l'ennesima volta il cambio.

Da qui a gennaio Gabbiadini si gioca la riconferma al Napoli. Novanta minuti con goal potrebbero essere senza dubbio un buon punto di partenza per impedire che tra qualche mese ci sia un altro attaccante al suo posto.

 

Chiudi