Gabbiadini dal 1' contro la Svezia? Nel 2015 la sua unica da titolare in Azzurro

Commenti()
Getty
Manolo Gabbiadini potrebbe essere la grande novità proposta da Ventura contro la Svezia. Con l'Italia ha giocato una sola gara dal titolare.

Ancora un ultimo attesissimo atto e la Nazionale Azzurra saprà se sarà o meno nel novero delle squadre che prenderanno parte a Russia 2018 . L’ Italia , dopo essere stata sconfitta nel match d’andata dei playoff che mettono in palio la qualificazione per il prossimo Mondiale, ospiterà lunedì sera la Svezia consapevole che ha un doppio obiettivo da centrare: ribaltare l’1-0 subito a Solna ed evitare quella che sarebbe, per forza di cose, una macchia indelebile per la storia del calcio nostrano.

Rispetto alla prima sfida, il commissario tecnico Ventura potrebbe proporre delle novità di formazione, la più importante delle quali riguarda probabilmente colui che sarà il partner d’attacco di Ciro Immobile: Manolo Gabbiadini .

Con il passare delle ore infatti, sta prendendo sempre più vigore l’ipotesi secondo la quale sarebbe proprio la punta del Southampton la grande favorita nella corsa che porta ad una maglia da titolare al fianco della stella della Lazio.

Si tratterebbe ovviamente di una scelta clamorosa, visto che Gabbiadini, che può vantare 10 presenze e 2 reti in Nazionale maggiore, non è mai stato inserito da Ventura in nessuna delle sue formazioni di partenza.

Approdato nel giro Azzurro nel 2012, quando alla guida della Nazionale c’era Cesare Prandelli , quando era ancora un giocatore dell’Atalanta, Gabbiadini fece il suo esordio in Nazionale a 20 anni entrando in campo nella ripresa di un’amichevole giocata a Berna contro l’ Inghilterra (2-1 il risultato finale a favore degli inglesi) e dovette poi attendere tre anni prima di giocare la sua prima e finora unica partita da titolare con la maglia dell’Italia.

PS ITALIA GABBIADINI

Era il 3 settembre del 2015, ct della Nazionale era Antonio Conte e si giocava all’ Artemio Franchi di Firenze una gara contro Malta valida per la qualificazione a Euro 2016 . Era quella una squadra molto diversa da quella che si appresta ad affrontare la Svezia.

Tra i pali c’era capitan Buffon , la linea difensiva era invece composta da Darmian, Bonucci, Chiellini (tutti convocati per la Svezia) e Manuel Pasqual (che oggi gioca nell’Empoli in Serie B).

Il faro del centrocampo era Pirlo (che ha da poco annunciato il suo addio al calcio giocato), mentre ai suoi fianchi c’erano Bertolacci (non convocato per la Svezia e fuori da un po’ di tempo dal giro Azzurro) e Verratti (a San Siro non ci sarà per squalifica).

Gabbiadini faceva parte di un trio avanzato completato da Pellè (che oggi gioca in Cina e che è stato escluso da tempo dal gruppo della Nazionale dopo dei problemi con Ventura) ed Eder (che è convocato ed ha giocato scampoli di partita a Solna).

Gabbiadini, che nel frattempo ha vestito le maglie di Bologna, Sampdoria e Napoli prima di trasferirsi in Premier League, lasciò il campo al 64’ per infortunio, dopo che in precedenza aveva colpito una traversa, e venne sostituito da Candreva che poi confezionò l’assist vincente per Pellè.

Da allora, l’attaccante ha giocato altre cinque partite con la Nazionale, quattro delle quali con Ventura che l’ha utilizzato per la prima volta nel corso di un’amichevole vinta contro l’ Uruguay lo scorso giugno mandandolo in campo all’82’ al posto di Immobile.  L’unico goal di Gabbiadini in Azzurro agli ordini dell’attuale ct risale al successivo match di qualificazione ai Mondiali contro il Liechtenstein , quando ad Udine realizzo la rete del definitivo 5-0 al 91’.

Chiudi