Futuro, Buffon non molla e rilancia: "L'Europeo 2020? Non lo escludo"

Commenti()
Getty Images
I giovani possono aspettare, Gigi Buffon sembra non avere al momento alcuna intenzione di ritirarsi: "Fino a quando mi sentirò utile...".

Nonostante compirà 40 anni il prossimo 28 gennaio, Gigi Buffon sembra non avere al momento intenzione di ritirarsi. Il capitano della Juventus e della Nazionale italiana si sente ancora in gran forma, e come spiegato in occasione dei 'Gazzetta Sports awards' a Milano, intende per il momento proseguire la sua avventura in bianconero e in azzurro.

Sollecitato sul tema dal presentatore TV e grande tifoso juventino Massimo Giletti, presente con lui sul palco, e dopo aver improvvisato con lui un siparietto, Buffon ha spiegato: "Ritiro? Vivo alla giornata. L'Europeo 2020? Non lo escludo", ponendo di fatto un nuovo obiettivo nella sua lunga carriera.

"Fino a quando mi vedrete in campo? Fin quando mi sentirò utile, - ha proseguito Buffon - vorrei rispondere così. Dopo l’eliminazione contro la Svezia ho ricevuto tantissimo affetto. La gente ha capito che non ho maschere e ha apprezzato".

Il capitano azzurro vuole evidentemente lasciarsi alle spalle la cocente eliminazione da Russia 2018 e terminare in modo diverso la sua avventura in Nazionale: "Chi butterei dalla torre fra Tavecchio e Ventura? Nessuno dei 2, - ha dichiarato - Si vince e si perde tutti insieme. A volte si confondono le colpe con i limiti. Le lacrime dopo la sconfitta con la Svezia rappresentavano la delusione di un uomo che non è riuscito a dare agli italiani quel momento di gioia che si ha con il Mondiale. L’uomo ha il diritto di emozionarsi e di piangere".

Quindi una battuta: "Sapete perché io gioco ancora a 40 anni e Casillas e Julio Cesar no? Perché sono amico del presidente Agnelli".

Passando alla stagione con la Juventus, Buffon sogna un finale ricco di soddisfazioni: "Adesso che siamo più vicini alla vetta ci sentiamo meglio. - ha assicurato - Triplete? Fino a quando c’è vita, c’è speranza. Quando si ha la fortuna di competere su più fronti non bisogna scegliere: la Juve deve puntare al massimo. Poi quel che arriva, arriva... L’anno scorso andò tutto bene, peccato per l’ultimo 'scalone” di Cardiff'". 

Fra il serio e il faceto, dunque, Buffon alza l'asticella, rinviando l'ipotetica data del suo ritiro: i giovani pretendenti alla porta della Nazionale azzurra sono avvisati.

Chiudi