Frosinone-Palermo, rigettato il ricorso: ciociari in Serie A

Commenti()
SKY
Niente da fare per il Palermo, sarà il Frosinone a giocare la prossima Serie A: è stato rigettato il ricorso rosanero dopo gli episodi dello "Stirpe".

La Lega di Serie B ha reso noto tramite un comunicato che è stato omologato il risultato di Frosinone-Palermo: per la squadra di Longo è stata quindi confermata la promozione in Serie A. Solo due giornate a porte chiuse per i gialloazzurri. Per Maiello, che ha lanciato il pallone in campo, multa di 10mila euro.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

Questo il comunicato: "Per il lancio durante la partita di oggetti, alcuni dei quali hanno colpito un arbitro addizionale, e di alcuni palloni nel tentativo di interrompere le azioni di gioco, ma anche per l’invasione al termine della gara nella quale sono stati rivolti insulti all’addizionale e sono stati raggiunti gli spogliatoi, provocando momenti di tensione, il Giudice sportivo ha disposto una multa di 25mila euro al Frosinone e l’obbligo di disputare due gare con lo Stirpe a porte chiuse.

Respinto il ricorso del Palermo in cui si chiedeva lo 0-3 a tavolino o comunque la non omologazione del risultato. Due giornate, inoltre, di squalifica a Dawidowicz, una ciascuna ad Aleesami, Dionisi e Jajalo. Multato con 10mila euro Maiello per lancio sul terreno di gioco di un pallone allo scopo di interrompere lo svolgimento del gioco".

I rosanero hanno già preannunciato che ricorreranno in appello: "Con riferimento al Comunicato Ufficiale n.200 del 19/06/2018 del Giudice sportivo relativo alla gara Frosinone-Palermo del 16/06/2018, l'U.S. Città di Palermo comunica che è stato depositato preannuncio di reclamo alla Corte Sportiva di Appello. I motivi dell'impugnazione verranno formalizzati nella giornata di domani. La Società inoltre si riserva di potere esercitare ogni azione a tutela dei propri diritti in tutte le opportune sedi, eventualmente anche penali".

Prossimo articolo:
Juventus-Milan, le pagelle: Chiellini muro, disastro Kessié
Prossimo articolo:
Ronaldo, primo trofeo con la Juventus: "Sono contento, ora lavoriamo per gli altri obiettivi"
Prossimo articolo:
DIRETTA: Juventus-Milan LIVE 1-0
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Juventus-Milan 1-0: Ronaldo di testa, Supercoppa ai bianconeri
Chiudi