Foggia, club commissariato dopo l'arresto del presidente

Commenti()
Getty Images
Il Foggia è stato commissariato dal gip di Milano dopo l'arresto del presidente Sannella, avvenuto a gennaio per riciclaggio di denaro.

Emergono novità importanti in merito alla vicenda relativa al Foggia ed all'arresto del presidente Fedele Sannella, avvenuto a Milano lo scorso 24 gennaio con l'accusa di riciclaggio di denaro sporco nelle casse del club pugliese.

Come riportato da 'ANSA', sotto richiesta del pm Paolo Storari è avvenuto il commissariamento della società rossonera per mano del gip di Milano, Giulio Fanales, provvedimento arrivato in base alle legge 231/2001 sulla responsabilità amministrativa delle società per reati commessi dai propri vertici nell’interesse aziendale.

Inoltre è stato deciso che la posizione di Sannella fosse da trasferire, per competenza, alla procura della città pugliese.

Riepilogando gli eventi accaduti, il 4 dicembre era avvenuto l'arresto del commercialista Ruggiero Curci, ex socio e vicepresidente del Foggia, accusato di aver riciclato 2 milioni di euro, 790mila dei quali utilizzati per pagare gli stipendi di giocatori e componenti dello staff tecnico.

Il Foggia è attualmente gestito da un amministratore giudiziario nominato precedentemente e ciò non influirà minimamente sul lato sportivo: la squadra allenata da Stroppa si trova al dodicesimo posto in classifica e sogna l'ingresso ai playoff, obiettivo impensabile ad inizio stagione.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Benatia ha un'offerta dall'Al Duhail: considerazioni in corso
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Cedric Soares è il vero obiettivo per la difesa
Prossimo articolo:
Siviglia-Barcellona 2-0: Senza Messi è un altro Barca
Prossimo articolo:
Razzismo, pugno duro della Football Association contro Wayne Hennessey per un saluto nazista
Chiudi