Floccari, destino Juventus: dalla doppietta all'esordio allo Scudetto rimandato

Commenti()
Getty
Primo goal stagionale per Floccari, che nel 2006 segnò le prime reti in Serie A proprio alla Juventus: tredici anni dopo, un nuovo smacco.

Il calcio è così, è questo. Fa dei giri immensi, allargandosi per poi tornare su sè stesso e chiudersi. Chiedere a Sergio Floccari, decisivo nel rimandare la festa Scudetto della Juventus in questo 32esimo turno di Serie A. E' stato schierato da Semplici a sorpresa, ha segnato il 2-1 che ha mandato in visibilio il Mazza e spento l'entusiasmo nel volto dei tifosi bianconeri. Almeno per qualche ora.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Classe 1981, Floccari aveva segnato l'ultima rete in Serie A nel 2018. Ha aspettato tantissimo per festeggiare davanti ai propri tifosi, per dedicare la rete e la vittoria della SPAL alla sua famiglia e avvisare tutti che nonostante l'età avanzata, che ne fanno il secondo marcatore più anziano di questo campionato, può ancora battere i migliori.

Floccari e la Juventus, un rapporto particolare. Quasi sempre in favore dei bianconeri, ma che nel corso degli ultimi tredici anni regala due aneddoti che si fondono insieme per alzarsi oltre i risultati negativi: prima del goal odierno al Mazza, la doppietta del 2006.

Una doppietta che fece conoscere Floccari al calcio italiano, visto e considerando che le reti segnate alla Juventus pre-calciopoli del febbraio 2006 furono proprio le prime in Serie A: Messina-Juventus 2-2 allora, SPAL-Juventus 2-1 in questo aprile 2019.

Di quei 28 giocatori scesi in campo a Messina, solo Floccari gioca ancora in Serie A. C'è chi non ancora appeso gli scarpini al chiodo e sì da fare altrove (Nocerino, Buffon e Ibrahimovic), mentre lui ha saputo sfruttare l'occasione al posto di Antenucci per rimanere a vita nel cuore dei tifosi della SPAL.

Erano del resto diversi decenni che la SPAL non batteva la Juventus, attualmente una delle cinque squadre più importanti d'Europa. Se Floccari ha sfruttato l'occasione di Semplici, la sua squadra non ha lasciato passare il maxi-turnover pre-Champions di Allegri. Corsi e ricorsi a Ferrara, il probabile Scudetto bianconero rallenterà un minimo.

Chiudi