Fiorentina, Sportiello su Sousa: "Con lui non c'era alcun rapporto"

Commenti()
Getty
Il portiere della Fiorentina, Marco Sportiello, torna sulle difficoltà avute con Sousa: "Con lui non avevo rapporti, con Pioli è tutta un'altra cosa".

La cessione di Tatarusanu al Nantes ha permesso a Marco Sportiello di ricevere i gradi di titolare della porta dal tecnico Stefano Pioli, che sin dal suo arrivo alla Fiorentina ha fatto capire di voler puntare fortemente sull'ex portiere dell'Atalanta.

Intervistato dal 'Corriere Fiorentino', Sportiello ha espresso tutta la sua fiducia nei confronti dell'allenatore, lanciando una stoccata al predecessore Sousa: "Con lui non esisteva un rapporto, non mi parlava mai e la domenica andavo in panchina. Con Pioli invece è tutto diverso: è più umano e sa come stimolare i propri giocatori. Inoltre mi permette di scendere in campo".

L'articolo prosegue qui sotto

Sono in molti ad aver lasciato la Fiorentina: "Era giusto cambiare perché chi non è sicuro di rimanere è meglio che vada via. Ai tifosi posso dire che questa squadra ha grande voglia di imporsi e di stupire, abbiamo caratteristiche che piaceranno alla nostra gente. Con la testa libera e l'appoggio della nostra gente potremo fare anche meglio del sesto-settimo posto che quasi tutti si aspettano da noi".

Simeone ha colpito positivamente Sportiello: "Di lui mi piace la rabbia e la voglia di sfondare, oltre allo straordinario senso del goal. Scommetto ad occhi chiusi sul 'Cholito', così come su Chiesa".

L'obiettivo è tornare a vestire la maglia della Nazionale: "Il primo a convocarmi fu Conte, non vedo l'ora di poter rivivere ancora quelle emozioni. Il mio mito è Francesco Toldo, di lui mi piaceva il modo di parare i rigori: in questo fondamentale mi ispiro a lui".

Chiudi