Fine della squalifica per Paolo Guerrero: torna in campo dopo 8 mesi

Commenti()
Ricardo Duarte/SC Internacional
Sabato, nella semifinale del campionato gaucho contro il Caxias, si rivede Paolo Guerrero dopo il lungo stop: non gioca da 251 giorni.

Se un neonato impiega 9 mesi per vedere la luce, Paolo Guerrero ce ne ha messi 8. Ovvero il tempo necessario per scontare la squalifica per doping inflitta lo scorso anno all'attaccante peruviano, finalmente in procinto di rientrare in campo.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Domani sera, con ogni probabilità, toccherà proprio a lui: l'Internacional disputerà la semifinale del campionato gaucho contro il Caxias (all'andata vittoria per 2-1 in trasferta) e nella giornata odierna, agli ordini dell'allenatore Odair Hellmann, ha provato la formazione titolare proprio con l'ex Flamengo in attacco.

L'Internacional ha praticamente confermato che, a squalifica conclusa, punterà immediatamente su Guerrero. "L'attesa è stata grande, la preparazione ancora di più. È arrivata l'ora di vestire la maglia e scendere in campo", ha twittato il club sul proprio profilo.

L'ultima partita con una squadra di club, Guerrero l'aveva disputata proprio con il Flamengo, suo ultimo club prima di approdare all'Inter: era il 29 luglio di un anno fa e i rossoneri battevano per 4-1 in casa lo Sport. Poco più di 8 mesi fa, o, se preferite, 251 giorni esatti fa.

Guerrero era stato regolarmente convocato dal Perú per i Mondiali russi grazie a una provvidenziale sospensione, ma ad agosto, pochi giorni dopo la sua firma con l'Internacional, era stato nuovamente stoppato. Quello di domani, dunque, sarà il suo esordio assoluto con la maglia della formazione gaucha.

Chiudi