FIGC, Moratti nuovo presidente? Salta l'incontro con Agnelli e Miccichè

Commenti()
Getty
Il numero uno della Juventus vorrebbe convincere Massimo Moratti ad accettare l'incarico in seno alla FIGC: salta però il pranzo con Miccichè.

Manca sempre meno all'elezione di quello che sarà il nuovo presidente della FIGC: il 22 ottobre si voterà per decretare il successore di Roberto Fabbricini, attuale commissario straordinario arrivato lo scorso 1 febbraio in sostituzione del dimissionario Carlo Tavecchio.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Entro venerdì le società di Serie A dovranno presentare il proprio candidato e, nelle ultime ore, il nome forte emerso è quello di Massimo Moratti, ex numero uno dell'Inter che nel giugno 2016 ha ceduto tutte le sue quote dopo aver abbandonato la presidenza nel novembre 2014.

L'articolo prosegue qui sotto

L'indiscrezione arriva direttamente dall'ex direttore generale della FIGC Antonello Valentini, il quale specifica come tale idea sia propria di Andrea Agnelli, messosi al timone della trattativa con il 73enne imprenditore milanese.

Il patron della Juventus vorrebbe convincere Moratti ad accettare l'incarico, ma è saltato l'incontro con il presidente della Lega Serie A Gaetano Miccichè, inizialmente organizzato dallo stesso Agnelli per pranzo.

Dunque al momento il colpo di scena sull'asse Agnelli-Moratti sembra solo rinviato. Qualora Moratti accettasse questa nuova sfida, si troverebbe a concorrere con Gabriele Gravina, attuale presidente della Lega di Serie C, sostenuto da AIA, Associazione Allenatori e Lega Dilettanti.

Chiudi