Ferrero attacca Reina per Napoli-Sampdoria: "Tutta colpa di quel simulatore calvo"

Commenti()
Getty Images
Ferrero, durante la trasmissione 'Tiki Taka', attacca Reina: "Simulatore calvo". Mentre su Sampdoria-Juventus ammette: "Ok anche un pareggio".

Ironico ma molto pungente l'attacco sferrato da Massimo Ferrero a Pepe Reina durante la trasmissione 'Tiki Taka'. Il presidente della Sampdoria, infatti, non ha ancora perdonato al portiere del Napoli l'espulsione di Silvestre al 'San Paolo'.

Extra Time - Ciro... Immobile con la bella Jessica

"Sono andato a giocare a Napoli, stavo vincendo quella partita, per me era come vincere quattro partite. C'era un giovane arbitro che non conoscevo, gli ho fatto un brutto servizio ma magari lui non c'entrava niente, era tutta colpa di quel gran simulatore antisportivo, quello calvo. Ho chiesto scusa a quell'arbitro giovane", rivela Ferrero.

Quindi il presidente blucerchiato torna sul suo rapporto con Cassano e spiega: "Voglio molto bene a Cassano, l’ho sempre amato e stimato, però chi è padrone del suo male pianga se stesso. Io ho fatto solo del bene ad Antonio, mi ha chiesto la rescissione del contratto e gliel’ho concessa, mi ha chiesto di giocare ancora due o tre mesi con la primavera e di allenarsi e non ho avuto nulla in contrario. Alla fine lui mi ha anche criticato, lunga vita a Cassano".

Infine Ferrero si proietta alla gara contro la Juventus in programma domenica pomeriggio: "Ci vuole fortuna. Mi accontenterei pure di un pareggio. Spesso ho detto che vincevo, poi non ho vinto ed ho fatto una brutta figura, perciò ora dico solamente che ci vuole fortuna."

Prossimo articolo:
Inter in difficoltà col Sassuolo, Spalletti: "Troppe palle perse"
Prossimo articolo:
Inter-Sassuolo, le pagelle: Handanovic super, Icardi in serata no
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 20ª giornata - Vincono Real ed Atletico Madrid
Prossimo articolo:
Inter-Sassuolo 0-0: Noia a 'San Siro'
Chiudi