Notizie Risultati
Serie A

Falcao sulla consacrazione della Roma: "Ci vuole lo stadio di proprietà"

18:55 CET 21/02/17
Paulo Roberto Falcao
L'ex campione della Roma anni '80, Paulo Falcao, è convinto che solo la costruzione di uno stadio di proprietà permetterà al club di diventare grande.

Le ultime dichiarazioni rilasciate da Luciano Spalletti su Francesco Totti non hanno lasciato indifferente Paulo Roberto Falcao. L'ex fuoriclasse della Roma anni '80, a margine della presentazione a Trigoria del docufilm realizzato dal club capitolino su di lui, ha indicato ciò che per lui è fondamentale: "Spalletti sta dimostrando tutto il suo valore. È sempre molto difficile giudicare da lontano, ma sono due persone intelligenti: la cosa importante è che si rispettino".

Extra Time - Veronica Ciardi, la musa di Bernardeschi

Il brasiliano ha solo parole al miele per il numero 10 giallorosso, che confida di vedere a lungo correre sul manto verde: "Totti è un giocatore straordinario, avrebbe meritato di vincere un Pallone d'oro e mi auguro possa giocare fino a 50 anni".

Falcao è convinto della necessità della costruzione di uno stadio di proprietà per il definitivo salto di qualità della squadra: "La Roma oggi è grande e deve pensare in grande. Quindi deve avere anche uno stadio. Non entro in questioni che non conosco, ma posso dire che è importante avere una casa propria".

"Sarebbe la ciliegina sulla torta. Oggi qui c'è una società vera, le strutture sono al top e ci sono le possibilità di fare bellissimi risultati. La Roma di oggi non pensa solo al presente, ma anche al futuro ed è ancora più importante guardare al domani", ha infine concluso l'ex centrocampista.