Ecco Maxime Lopez, la stellina del Marsiglia accostata a Nasri e ammirata da Zidane

Commenti()
Il 19enne playmaker del Marsiglia ha giocato una grande prima stagione, ricevendo i complimenti dal più forte francese degli ultimi trent'anni.

La vittoria per 2-1 sul Nizza ha confermato che Maxime Lopez è il nuovo 'Petit Prince' del Velodrome, stadio del Marsiglia. A differenza di altre big di Francia, l'Olympique non ha la fama di far crescere grandi giocatori nelle proprie giovanili, escludendo qualche recente caso come i fratelli Ayew.

Samir Nasri è stato senza dubbio uno dei migliori allievi delle giovanili negli ultimi anni, ed è proprio all'attuale giocatore del Siviglia che Maxime Lopez è stato accostato a più riprese dopo l'arrivo di Rudi Garcia a Marsiglia lo scorso autunno.

Centrocampista elegante, fornitore numero di passaggi e dotato di gran coraggio, Maxi Lopez è già stato etichettato come possibile superstar del futuro.

Maxime Lopez è stato inoltre paragonato a Marco Verratti, grazie all'abilità di collegamento tra difesa e attacco: in realtà il giocatore del Marsiglia è più offensivo e decisivo sotto porta, basti pensare ai sei assist forniti in questa stagione, due in più del centrocampista italiano.

Maxime Lopez Marseille

L'ultimo assist è arrivato di fatto nello scorso weekend, quanco ha costruito il goal decisivo segnato da Evra a centro area. Data l'importanza della partita, la gara contro il Nizza è stata un banco di prova essenziale per Maxime Lopez, che la settimana prima aveva siglato due reti contro il Caen. Non prima però di essere criticato per alcune prestazioni non al top.

"Sono stato decisivo e questo è quello che mi è mancato in qualche partita" ha ammesso Maxime Lopez. "Sono stato recentemente criticato per le mie prestazioni e ho voluto reagire. Questa è la mia prima doppietta in Ligue 1 e sono felice di aver sentito i tifosi cantare il mio nome".

Maxime Lopez ha sperato fino all'ultimo di partecipare ai Mondiali Under 20 con la maglia della Francia, ma il Marsiglia ha rifiutato di farlo partire in virtù della sua importanza: la squadra di Garcia non vuole mancare la qualificazione all'Europa League. Batelli, ct transalpino, è consapevole che a centrocampo mancherà sicuramente qualcosa.

Maxime Lopez Marseille

"Rudi Garcia ha reso Maxime un giocatore molto importante per il Marsiglia" ha detto Batelli. "E' un trascinatore, molto creativo con i suoi passaggi. Ama giocare e giocare con i suoi compagni di squadra. Ha un profilo molto interessante e gioca semplicemente. Ma ha anche la grande abilità di superare gli avversari con una superba visione di gioco".

L'articolo prosegue qui sotto

Batelli è comunque sopratutto impressionato dall'intelligenza del giovane: "Ha sviluppato un grande atteggiamento, da giocatore di alto livello. Ho visto un comportamento negativo con giovani e riserve, ma ora è veramente migliorato da questo punto di vista".

Zinedine Zidane, simbolo di Marsiglia, è altrettanto consapevole dei talenti del giovane: "Fa parte della famiglia e lo conosco da molto tempo. I miei figli lo conoscono molto bene, hanno giocato insieme a Aix-en-Provence" ha rivelato il tecnico del Real Madrid. "Ha sempre avuto questo eccezionale talento naturale, considerando età e statura".

"È incredibile quello che sta facendo, non solo per la sua età, perché oggi l'età non significa nulla, ma soprattutto per la personalità che ha nel gioco. In altre parole, corre molto, gioca molto e fa giocare gli altri".

Con il Marsiglia intenzionato a spendere cifre importanti anche in estate per combattere per il titolo, certamente la società ha intenzione di tenere in squadra Maxime Lopez. Nasri non è mai passato da Piccolo Principe a Re: ci riuscirà il suo erede?

Chiudi