Notizie Risultati
Champions League

Due squadre italiane agli ottavi in anticipo? Un tabù

22:41 CET 23/11/16
Juventus celebrating Sevilla Juventus
La Juventus ha strappato il pass per gli ottavi con un turno di anticipo, non il Napoli, che dovrà ancora sudare nell'ultimo match: dal 2011 sofferenza prima della fine.

Juventus agli ottavi. Napoli forse. La quinta gara della fase a gironi di Champions League ha consegnato al movimento italiano una sola, matematica, squadra al turno successivo. Gli azzurri di Sarri invece, causa risultato pazzesco in quel di Istanbul, dovranno attendere i 90 minuti finali a casa Benfica.

Il pareggio in rimonta del Besiktas, proprio prima della gara del Napoli contro la Dinamo Kiev, ha spezzato le possibilità azzurre di strappare il pass per gli ottavi prima del previsto. La formazione partenopea dovrà quindi alternare la concentrazione di Serie A con quella europea anche per l'ultima sfida.

Il turnover non sarebbe comunque stato possibile, considerando il gruppo apertissimo dopo il risultato di Istanbul: anche con un passaggio agli ottavi già alla quinta giornata, gli azzurri si sarebbero giocati il primo posto contro il Benfica. Ora servirà un pari per il secondo posto, ma davanti ad un ko contro il Besiktas un punto servirebbe anche per la vetta.

Napoli-Dinamo Kiev, la cronaca

Da diverse stagioni due squadre italiane non riescono a raggiungere gli ottavi con un turno di anticipo: di per sè negli ultimi tempi è dura vedere due formazioni di Serie A tra le migliori sedici d'Europa, figurarsi entrambe avanti prima dei novanta minuti finali di Champions.

L'ultima volta che due squadre italiane hanno raggiunto la fase ad eliminazione diretta a novanta minuti dal termine è stato nel 2011/2012: allora furono tre i team di Serie A agli ottavi, con il Napoli che raggiunse l'obiettivo solamente all'ultima sfida nella famosa gara col Manchester City, mentre Inter e Milan strapparono il pass una giornata prima.

Altri tempi, con l'Inter che aveva vinto appena un anno e mezzo prima la sua gloriosa Champions, mentre il Milan lottava per posizioni d'elite. Ora le cose sono cambiate. In peggio per le squadre italiane, e per ora, per le squade meneghine. A caccia di rinascita.