Diego Mendieta, morto a 32 anni per un citomegalovirus: lasciato solo dal suo club

Commenti()
Diego Mendieta
Getty Images
Diego Mendieta, morto nel dicembre del 2012, dopo aver contratto un virus appartenente alla famiglia degli herpesviridae. Fu lasciato solo...

Questa non è certamente una storia felice, né tantomeno una storia a conoscenza di tutti gli appassionati di calcio. Perché, purtroppo per lui, il protagonista di questa vicenda era un uomo solo, lasciato solo soprattutto dal suo club.

Stiamo parlando della tragica fine di Diego Mendieta. Era un calciatore paraguaiano, nato nel 1980 e sfortunatamente morto nel dicembre del 2012, all'età di 32 anni. Come se non bastasse l'età della sua tragica scomparsa, la storia prende contorni davvero terribili per le cause e le circostanze della sua morte.

Facendo un passo più indietro... Diego Mendieta era un discreto giocatore, che ha militato in Malaysia nel Johor Darul Ta'zim e in Indonesia nel Persitara North Jakarta e successivamente nel Persis Solo F.C. Ed è proprio durante la militanza in questa squadra che il giocatore è scomparso.

Undici goal in tutta la sua carriera tra le due squadre in Indonesia; come detto, non un eccelso giocatore, e proprio per questo non fu mai capace di sfondare in patria, nel suo Paraguay.

E in Indonesia la situazione comincia a farsi pesante per Mendieta, a causa delle condizioni del suo club. Il Persis Solo è sull’orlo del fallimento. Indebitato fino al midollo, il club indonesiano comincia a non pagare più gli stipendi.

Tra i primi giocatori che subiscono i tagli finanziari, c’è proprio Mendieta, che ha uno degli ingaggi più alti. Per quattro mesi consecutivi, il giocatore non percepisce alcuna busta paga.

Non solo non viene pagato, ma Mendieta, dopo alcune lamentele verso il club, viene addirittura licenziato. La società indonesiana non dà un soldo al giocatore, che cade in povertà e comincia a vivere per le strade di Surakarta fino a che non contrae una brutta forma di Citomegalovirus.

L'articolo prosegue qui sotto

Il citomegalovirus è un genere di virus appartenenti alla famiglia degli herpesviridae. Questa brutta forma di herpesvirales sarebbe in sè e per sè anche facilmente curabile, ma il giocatore non ha i soldi per curarsi e viene lasciato completamente solo.

Prova a bussare alla porta del suo vecchio club per chiedere almeno questo aiuto ma viene clamorosamente allontanato.

Il 3 dicembre del 2012, Diego Mendieta muore tragicamente, in piena solitudine e povertà, per una malattia curabilissima, soprattutto per uno che di mestiere faceva il calciatore.

Chiudi