Notizie Risultati Live
A-League

Diamanti su Balotelli al Brescia: "Dovrà dare sempre il doppio, Baggio lasciamolo tra gli dei"

15:05 CEST 12/09/19
Alessandro Diamanti Western United
Diamanti su Balotelli, ma anche Mihajlovic: "Merita l’amore e la riconoscenza del mondo". Poi un retroscena su Commisso: "Mi volle ai Cosmos".

Ripartito dall'Australia, dove il 23 luglio scorso ha firmato per il Western United, club che milita in A-League (prima divisione), Alessandro Diamanti è tornato a parlare del calcio italiano e più in particolare della Serie A in un'intervista per il 'Corriere dello Sport'.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Il centrocampista ha speso una battuta sull'arrivo di Mario Balotelli al Brescia, maglia che lui stesso ha indossato in passato. Una scelta che ha ricordato a molti quella fatta anche da Roberto Baggio, un campione che Diamanti preferisce però non toccare.

"Baggio lasciamolo stare tra gli dei, cosa c’entra con noi terreni. Ho capito la scelta di Mario, ma sappia che dovrà dare sempre il doppio, perché le aspettative su di lui sono grandissime e dopo l’infatuazione dei primi momenti Brescia gli chiederà di fare la differenza per poter sperare nella salvezza".

Ex, tra le altre, anche del Bologna, Diamanti ha poi parlato di Sinisa Mihajlovic. Un uomo per il quale darebbe tutto in allenamento.

"Non ho parole per sottolineare la sua grandezza, la bellezza dei suoi pensieri e dell’esempio che ha dato a tutti noi. Io vorrei essere un giocatore del Bologna, e invidio tutti loro per questo, per potergli dare tutto me stesso ogni giorno negli allenamenti e la domenica in partita, perché una persona come Sinisa merita l’amore e la riconoscenza del mondo".

Un atteggiamento che a suo dire i calciatori del Bologna stanno tenendo. Tutti ogni settimana lottano in campo per loro stessi, per il club e per l'allenatore.

"Dall'Australia vedo solo spezzoni delle partite ma capisco che la squadra gioca per lui e va in campo con la bava alla bocca. Se sei un uomo vero non puoi far finta di niente, anche solo a sentirlo parlare per telefono devi trovare dentro di te una forza che ti permette di spaccare il mondo una volta che sei in campo. Se il Bologna saprà avere addosso con continuità il dna di Sinisa potrà arrivare a fare 50 punti. E magari anche più dei 51 che facemmo noi con Pioli".

Un retroscena, infine, su Rocco Commisso, nuovo patron della Fiorentina. Ennesima maglia indossata da Diamanti nel corso della sua lunga carriera.

"Quando ero al Palermo mi chiamò Rocco Commisso, voleva portarmi ai Cosmos. Andai a New York e parlai con Joe Barone. Ricordo che Commisso ebbe un impegno improvviso e il nostro incontro saltò. L'America non mi stuzzicava più di tanto in quel momento".