De Vrij-Lazio, il motivo della rottura: 5M di commissioni

Commenti()
Getty Images
Alla base del mancato accordo per il rinnovo tra Stefan de Vrij e la Lazio ci sarebbero state le esose pretese degli agenti che lo rappresentano.

Stefan de Vrij dunque non rinnoverà il contratto in scadenza con la Lazio e ora 'corre' col suo prezioso cartellino verso l'Inter, favorita per portarselo a casa a costo zero nella prossima estate.

Una svolta abbastanza inattesa in casa biancoceleste, dopo i segnali di accordo che erano trapelati a gennaio. Invece la trattativa è bruscamente saltata, per motivi che il Ds Tare ha preannunciato svelerà in seguito, puntualizzando comunque che a tutto "c'è un limite".

il limite in questione lo svela la 'Gazzetta dello Sport' e sarebbero le commissioni altissime chieste dai suoi agenti, nell'ordine dei 5 milioni, ovvero il 20 per cento della clausola rescissoria che sarebbe stata fissata a 25 milioni.

Ovviamente non è secondario il fatto che in maglia nerazzurra De Vrij dovrebbe andare a guadagnare oltre 4 milioni a stagione, a fronte dell'offerta di 2,5 da parte della Lazio.

E tuttavia - svela la 'rosea' - la sua compagna Doina sarebbe voluta restare a Roma, città adorata da entrambi. E questo è un altro movito per cui l'opzione Inter - ovvero restare in Italia - al momento è favorita sulle altre.

Ora saranno tempi non facili per l'olandese, i social laziali infatti sono inondati di messaggi che chiedono mesi di panchina per lui... "tanto c'è Luiz Felipe".

Chiudi