De Rossi fa 100 in Nazionale e fissa l'obiettivo: "Traguardo nel cuore, qui per vincere l'Europeo"

Commenti()
Getty
Conferenza stampa per Daniele De Rossi in vista della gara di qualificazione a Euro 2016: domenica l'Italia affronterà la Croazia in quel di Milano.

Olanda, Norvegia, Azerbaijan e Malta. Quattro vittorie su quattro per l' Italia post disastrosi Mondiali brasiliani, assegnata ad Antonio Conte per rinascere. Azzurri nuovamente in campo domenica, riparte il cammino delle qualificazioni per gli Europei 2016.

A Milano la Nazionale azzurra affronterà la Croazia , anch'essa a punteggio pieno dopo tre gare del gruppo H. Si gioca per la testa solitaria della classifica, con particolare attenzione a quanto farà la Norvegia in casa dell'Azerbaijan, pronta a tornare in corsa per la qualificazione.

In vista della trasferta croata è intervenuto in conferenza stampa, direttamente da Coverciano, Daniele De Rossi . Gara speciale per il centrocampista della Roma, pronto ad entrare nel gotha dei giocatori con 100 presenze in Nazionale: la tripla cifra proprio contro la squadra di Kovac.

"E' incredibile, inimmaginabile" confessa De Rossi a proposito del traguardo oramai prossimo. "Si tratta di un qualcosa che porterò nel cuore anche dopo la fine della carriera, se dovessi essere superato in futuro spero sia per mano di qualche giovane. Magari sarà Romagnoli, diventerà un campione assoluto".


"Un orgoglio sapere che Conte mi voleva alla Juventus, ma lasciare la Roma sarebbe stato improbabile. Nessun rimpianto"


Tutti aspettano che diventi campione assoluto anche Mario Balotelli, continuamente in prima pagina: "E' difficile credere che Conte si faccia indirizzare per convocarlo. In Nazionale si riparte dagli uomini, ma quanto detto dal c.t non era riferimento a nessuno. Siamo uomini che vogliono risollevarsi. Con Mario c'è un ottimo rapporto, è buono".

Ottimo rapporto anche con Antonio Conte, un tempo intenzionato a portarlo alla Juventus: "E' un tecnico che ho sempre stimato, un orgoglio pensare mi volesse lì. Certo la scelta di restare alla Roma non mi lascia rimpianti, era uno scenario improbabile. Contro i bianconeri abbiamo giocato alla pari, siamo ripartiti con amarezza".

L'articolo prosegue qui sotto

Passata la parentesi di club, De Rossi si riconcentra sulla Nazionale: "Non mi preoccupa ci si aggrappi a me. Sono pronto a fare vari ruoli con la massima disponibilità. I Mondiali? Il tempo allontana i brutti ricordi. Penso solo a vincere l'Europeo, come Conte. Lo fa dal primo giorno. Se faremo gran gara contro la Croazia troveremo più fiducia. C'è bisogno di tornare a vincere". Mettere la quinta. Vittoria.

Clicca qui per giocare al Fantasy Football delle Qualificazioni UEFA Euro 2016!

Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Tonali nel mirino: Cherubini in tribuna e nuovi contatti col Brescia
Prossimo articolo:
Inter, consiglio social: "Non trovi i porno? Guarda giocare Brozovic"
Prossimo articolo:
Calendario Serie A: dove vedere le partite su Sky e DAZN
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Genoa, Facundo Ferreyra al posto di Piatek
Prossimo articolo:
Sassuolo, infortuni per Duncan e Sensi: condizioni da valutare
Chiudi