Notizie Risultati
NxGn

Daniel Arzani, il talento NxGn che potrebbe andare al Manchester City

11:00 CEST 29/06/18
Daniel Arzani Australia Peru
Il gioiello del Melbourne City ha messo assieme appena pochi spezzoni in Russia. Ma è comunque riuscito a mostrare sprazzi del proprio talento.

La partecipazione dell'Australia ai Mondiali potrà anche non aver rispecchiato le attese dei tanti tifosi, ma ha regalato al giovanissimo Daniel Arzani la possibilità di mostrare il proprio talento ai più alti livelli.

Il ct van Marwijk ha concesso ad Arzani appena 60 minuti complessivi in Russia, ma Daniel è comunque riuscito a farsi valere agli occhi di coloro - non pochi - che avrebbero voluto vederlo dal 1' nella gara da dentro o fuori poi persa contro il Perù.

Ma van Marwijk, che ha guidato l'Olanda fino alla finale dei Mondiali sudafricani del 2010, non ha ascoltato le richieste dei tifosi. Anche se, a mezz'ora dal termine del match col Perù, lo ha comunque inserito al posto del veterano Tim Cahill.

Scelte che hanno fatto infuriare gli australiani, confermando ciò che ci si aspetta dal futuro di Arzani. Un aspetto che la stellina del Melbourne City dovrà definire nelle prossime settimane.

Pare infatti che Juventus e Manchester City, il club simbolo della City Football Group - di cui fa parte proprio Melbourne - siano entrambe interessate a prelevare Arzani dalla A-League. Ma un trasferimento dal Melbourne Rectangular Stadium non appare comunque imminente.

"Non so cosa accadrà - ha detto Arzani a  City Watch - Ora andrò a Londra e incontrerò il mio agente. Poi trascorrerò qualche giorno di riposo. In questo momento non c'è nulla di concreto. Forse voi ne sapete più di me...".

Dopo aver iniziato l'annata in panchina con Warren Joyce, Arzani si è gradualmente guadagnato spazio diventando uno dei più importanti giocatori del Melbourne City. A fine stagione, per lui, è arrivato il premio di Giovane Talento dell'Anno.

Il versatile attaccante è stato inserito nella Top 11 stagionale della divisione, nonostante sia partito titolare solo 15 volte. Rivelazione nella massima serie australiana, ha mostrato sprazzi di talento anche ai Mondiali: ha creato tre palle goal e operato due dribbling vincenti nei due spezzoni contro Francia e Danimarca, con i danesi che sono fortunosamente usciti dal campo con un punto.

Le sue buone prestazioni hanno attratto l'attenzione di vari club, ma il suo connazionale Mark Schwarzer, uno dei pochi australiani ad aver trascorso una vita in Premier League, ha consigliato Arzani di rimanere con i piedi per terra.

"Io non andrei al Manchester City, o alla Juventus, perché non giocherei mai - ha detto Schwarzer a 'Wild World of Sports' - Ovvio che un talento come lui abbia dei sogni, ma siamo realisti, ha giocato appena una stagione completa nella A-League e ha appena esordito in Nazionale".

"Il Manchester City ha alcuni dei migliori giocatori del mondo nel suo ruolo - ha continuato Schwarzer - Se andasse al Manchester City ripartirebbe in prestito, e lì metti il tuo destino nelle mani del club. In questo momento, invece, ha l'opportunità di decidere lui stesso il suo futuro".

Parlare di un trasferimento in uno dei club europei d'élite potrebbe essere prematuro per un adolescente già considerato l'erede di Harry Kewell, ma se Arzani continuerà a crescere potrebbe davvero trasferirsi da Melbourne a Manchester entro breve tempo.