Da Napoli Ancelotti solidale con Mourinho: "Una reazione che ci può stare"

Ultimo aggiornamento
Commenti()
L'allenatore del Napoli ha commentato il gesto di Mourinho dopo Juve-Man Utd e rassicurato sulle condizioni di Mertens: "E' pienamente recuperato"

Carlsberg Fantamanager

Dopo il pareggio in Champions League contro il PSG, il Napoli affronterà in campionato il Genoa di Ivan Juric, ancora alla ricerca della prima vittoria nella sua seconda avventura con il 'Grifone'.

Genoa-Napoli è solo su DAZN: clicca qui e attiva il mese gratuito

In sede di conferenza stampa, Carlo Ancelotti ha parlato proprio della partita contro il Genoa. "Fino ad ora abbiamo fatto bene, ma so che si può fare ancora meglio. Le insidie ci saranno sempre e dobbiamo superarle, come quella che potrebbe rappresentare il Genoa. Già quello stadio ci ha fatto male quest'anno contro la Sampdoria. Domani è una prova di grande maturità per noi. Contro il PSG è troppo facile motivarsi, più difficile domani".

Sulla formazione, Ancelotti non anticipa nulla ma rassicura i tifosi: "Turnover dopo la Champions? La valutazione dell'aspetto fisico è una valutazione che farò indubbiamente. Sarà una partita molto fisica contro il Genoa e voglio quindi una squadra brillante. Mertens ha avuto un problema alla spalla ma è pienamente recuperato, si è allenato sia ieri che oggi".

"Milan-Juventus? Non mi aspetto nessun regalo, da appassionato vedrò semplicemente una bella partita. Noi dobbiamo solo pensare a fare bene il nostro lavoro, perché il campionato è ancora lungo".

Ancelotti parla anche del gesto di Mourinho all'Allianz Stadium, commentandolo così: "Io credo che è un gesto comprensibile, che ci può stare. Noi dobbiamo ricordarci di avere una responsabilità ogni volta che scendiamo in campo, ma novanta minuti di insulti sono pesanti. Quello che non mi piace è il concentrarsi su un gesto banale, che ci può stare, ed offuscare i tanti insulti. E' un atteggiamento che bisogna criticare, non solo nello stadio della Juventus ma in tutti gli stadi italiani".

Il tecnico del Napoli parla della lotta Scudetto, in modo molto obiettivo: "Al momento la Juventus è in fuga, mi pare evidente. Hanno fatto un percorso incredibile, quasi senza intoppi. Noi siamo costretti a rincorrere per il momento".

Ancelotti conclude parlando anche di Champions League: "E' una competizione molto dispendiosa, sia dal punto di vista fisico che mentale. Bisogna stare molto attenti soprattutto alle partite dopo la Champions, dove le energie non sono mai al 100%".

Prova subito Carlsberg Fantamanager e scopri chi schierare

Prossimo articolo:
Barcellona-Betis, errore nel referto: c'è un goal mai segnato
Prossimo articolo:
FIFA 19, i migliori tiratori: valori completi
Prossimo articolo:
Calciomercato invernale 2019, quando inizia e quando finisce?
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Ramsey non arriverà: vicino il trasferimento al Bayern
Prossimo articolo:
Vieri e la nuova vita da DJ: "Studio ogni giorno, offerte da tutta Europa"
Chiudi