Bonucci torna su Fiorentina-Juventus: "Chi doveva farsi sentire l'ha fatto"

Commenti()
Leonardo Bonucci ha ancora negli occhi il ko di Firenze e vuole il riscatto con la Lazio: "Ko utile, chi doveva farsi sentire l'ha fatto".

La sconfitta del 'Franchi' potrebbe aver lasciato il segno in casa Juventus. I bianconeri, tra l'altro, devono fare i conti con l'ottimo momento di forma delle inseguitrici, tra cui quella Lazio che è la prossima avversaria di campionato. Leonardo Bonucci è sicuro: difficile ipotizzare un nuovo passo falso dei suoi.

Extra Time - Laura Cremaschi, dal 'momento pronostico' a Bonolis

"Alla Juventus non è permesso sbagliare due volte di fila. E adesso non è più tempo di commettere errori", sottolinea ai microfoni di 'Sky' Bonucci, più che mai convinto della capacità del gruppo di riuscire a voltare pagina.

"L'abbiamo detto tante volte dopo aver sbagliato partite importanti - ricorda Bonucci - Prima c'era tempo per recuperare, ora no. Vogliamo dimostrare ancora una volta che la Juventus è la più forte in Italia e che in Europa ce la giocheremo con tutti".

Dal ko di Firenze Bonucci vuole trarre anche una lezione: "Da qui alla fine niente più passi falsi, non ce lo possiamo permettere. Abbiamo sbagliato tanto soprattutto sull'aspetto della mentalità, della voglia di scarificarsi, della voglia di mettersi a disposizione, della voglia di essere ancora di più squadra.

Quello di Firenze è stato un momento utile alla squadra e, a chi deve farsi sentire, di farsi sentire nei modi giusti soprattutto all'interno dello spogliatoio".

Ora sotto con la Lazio, una squadra che, secondo il difensore viterbese, "è maturata tanto con Inzaghi, nel modo di proporre gioco, ed è un avversario duro da affrontare".

Occhio, in particolare, alle individualità biancocelesti: "Gente come Immobile e Felipe Anderson può fare male sulle ripartenze. Parliamo di una squadra che ha tanta qualità nell'undici titolare e dove tutti sono predisposti al sacrificio, penso sia questo il loro segreto". Ripartire subito, il motto di Bonucci.

 

Chiudi