Crotone, Nicola onora la scommessa: in bici fino a Torino

Commenti()
Getty Images
Davide Nicola è pronto ad onorare la scommessa fatta qualche mese fa in caso di salvezza: partirà in bici da Crotone per raggiungere Torino.

Forse nemmeno lui ci credeva lo scorso 7 aprile quando, quasi scherzando con i giornalisti, Davide Nicola disse: "Se il Crotone si salva, vado in bici fino a Torino". Alla fine il Crotone si è salvato ed il tecnico dovrà mantenere la sua promessa.

I calabresi sono stati protagonisti di una cavalcata eccezionale nell'ultima parte di stagione: vittorie a ripetizione che hanno clamorosamente portato ad una salvezza insperata, gettando invece l'Empoli nell'inferno della Serie B nonostante diversi punti di vantaggio per i toscani.

Nicola dal canto suo è pronto ad onorare la scommessa, fatta quasi per caso prima del match interno contro l'Inter, poi vinto per 2-1 dalla sua squadra: come riportato da 'Tuttosport', il tour in bici partirà venerdì dallo stadio 'Ezio Scida' e toccherà le tappe più importanti della sua carriera calcistica.

L'articolo prosegue qui sotto

Il tecnico approderà a Taranto, Bari, Pescara, Ancona, Livorno, Genova e Torino, con arrivo nella sua Vigone, cittadina piemontese dove tre anni fa perse la vita suo figlio Alessandro, allora 14enne, schiacciato da un autobus proprio durante una pedalata in bici.

Una destinazione che dunque significa molto per Nicola, deciso a compiere non solo un viaggio di 1300 km circa sulle strade d'Italia ma anche all'interno di sè stesso, per sconfiggere definitivamente quei fantasmi che da qualche anno ormai lo attanagliano.

Un viaggio duro, fatto di difficoltà di ogni genere che però riuscirà a superare anche con l'aiuto di chi non c'è più: è bello pensare che a pedalare con lui ci sia anche Alessandro, ancora una volta.

Chiudi