Cristiano Ronaldo contro l'accusa di strupro: "Smentisco, è un crimine abominevole"

Commenti()
Getty
Cristiano Ronaldo risponde alle accuse di stupro: "E' un crimine abominevole, mi rifiuto di alimentare uno show mediatico creato a mie spese".

Dopo la grande prestazione offerta nell'ultima sfida di campionato contro il Napoli, Cristiano Ronaldo ha voluto fare chiarezza sulle accuse mosse nei suoi confronti da Kathryn Mayorga riguardo ad un presunto supro avvenuto nel 2009.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Intervenuto sul proprio profilo 'Twitter', CR7 ha spiegato la sua posizione: "Respingo fermamente le accuse mosse contro di me. Lo stupro è un crimine abominevole che va contro tutto ciò che sono e ciò in cui credo. Mi rifiuto di alimentare lo show mediatico creato da persone che si vogliono promuovere a mie spese. La mia coscienza pulita mi consente di aspettare con tranquillità i risultati di ogni indagine".

L'articolo prosegue qui sotto

 

La polizia di Las Vegas ha riaperto le indagini sul caso portato a galla dalla ragazza, oggi 34enne, che avrebbe incontrato il giocatore portoghese nove anni fa in un hotel di Las Vegas. Nelle ultime ore la notizia è stata diffusa dalla stampa europea e il talento della Juventus ha voluto difendere la propria immagine.

Chiudi