Coppa d'Africa, la Tunisia cambia portiere per i rigori: Hassen furioso, Ben Mustapha decisivo

Commenti()
Getty Images
Giresse a sorpresa: il Ct della Tunisia toglie il portiere titolare Hassen e mette Ben Mustapha per i rigori, lui porta la squadra ai quarti.

Alain Giresse come Louis Van Gaal ai Mondiali di Brasile 2014. Il Ct della Tunisia, nell'ottavo di finale contro il Ghana giocatosi lunedì sera a Ismailia, dopo i tempi supplementari finiti con il punteggio di 1-1 per effetto del goal di Khenissi e di un'autorete di Bedoui in pieno recupero, ha scelto di sostituire il portiere per i calci di rigore, esattamente come 5 anni fa fece il Ct dell'Olanda.

Segui la Coppa d'Africa live e in streaming su DAZN

E proprio come in quell'occasione (vittoria ai rigori degli Arancioni con il Costarica) anche in questo caso la decisione si è rivelata vincente. Il portiere titolare della Tunisia, Mouez Hassen, estremo difensore in foza al Nizza, aveva giocato fino a quel momento una buona gara. 

Per lui diverse parate importanti e anche un occhio gonfio per una botta presa in un'uscita bassa. Ma dopo la beffa dell'autorete subita nel recupero, al termine dei supplementari arriva anche la doccia gelata di una sostituzione inaspettata.

Il giocatore è furioso e si dirige in panchina arrabbiatissimo, pensando probabilmente di meritarsi la possibilità di diventare un protagonista assoluto ai rigori. Ma così non sarà: al suo posto entra il dodicesimo Faraouk Ben Mustapha, tesserato con i sauditi dell'Al-Shabab. E proprio Ben Mustapha diventa l'eroe della Tunisia, che porta ai quarti di finale parando l'unico rigore fallito della serie al ghanese Ekuban.

Nonostante l'amarezza di Hassen, la scelta del Ct, per quanto singolare, è stata vincente. La Tunisia è ai quarti di finale grazie al cambio di portiere per i rigori e alla parata dell'eroe di giornata Ben Mustapha.

Chiudi