Conte dopo il ko col Real: "Si è vista la differenza tra noi e loro"

Antonio Conte parla al termine di Inter-Real Madrid: "Partita subito in salita. Il goal subìto e l'espulsione ci hanno tagliato le gambe".

Altra serata europea da incubo per l'Inter, a cui ora potrebbe non bastare vincere le ultime due partite del girone per qualificarsi agli ottavi di Champions League. Volto cupo, parole spente, Antonio Conte ai microfoni di 'Sky Sport' parla della disfatta nerazzurra.

"Passo indietro? Già di base è difficile giocare contro squadre importanti contro il Real Madrid. Siamo andati sotto di un goal e siamo rimasti in 10, ed è diventata una montagna da scalare. Si è vista la differenza tra noi e loro. Ma questa sconfitta non deve abbatterci, ma farci capire che c'è una strada da percorrere. Dobbiamo essere vogliosi e umili. L'unica strada è quella del lavoro".

Meglio l'Inter con 10 uomini che con 11, paradossalmente. Anche grazie al passaggio alla difesa a 4.

"Cambio modulo? Ma i goal li facciamo e ne facciamo tanti. Non penso che siamo poco prolifici in attacco. Per il resto, come ho detto la partita si è messa subito in salita e rimettersi in gioco è stato difficile. Ma la situazione è questa e ne prendiamo atto.

Nella gara d'andata avevamo fatto meglio, siamo stati più aggressivi. Partire in svantaggio e subire un'espulsione ci ha tagliato le gambe. Oggi c'è stato impegno e determinazione, ma quando giochi contro il Real Madrid non giochi contro l'ultima della classe".

Chiudi