Conte davanti a un bivio, Tavecchio annuncia: "A primavera la decisione definitiva"

Commenti()
Getty
Conte non ha ancora deciso se proseguire la sua avventura da CT anche dopo Francia 2016 o lasciare la panchina della Nazionale per tornare ad allenare un club.

Il tempo delle scelte si avvicina per Antonio Conte che, ad oggi, non ha ancora deciso se prolungare la sua avventura da Ct dell'Italia anche oltre Francia 2016 o lasciare la panchina azzurra, possibilmente da vincente, per tornare ad allenare un club.

Che il lavoro quotidiano manchi, e pure tanto, all'ex tecnico della Juventus non è un mistero per nessuno. Così come non è un mistero che sulle sue tracce ci sarebbero alcuni dei più grandi club italiani (Roma, Milan, Juventus) e stranieri (Chelsea e United).

La sensazione, insomma, è che il momento fatidico in cui Conte dovrà scegliere cosa fare del suo futuro si avvicina e conferme in tal senso sono arrivate anche dalle parole del presidente federale Carlo Tavecchio.

L'articolo prosegue qui sotto

"Io e Conte ci siamo dati appuntamento in Primavera. Ho in testa l’idea di trattenerlo perché l’ho voluto io, non solo come commissario tecnico, ma come responsabile di tutte le nazionali. Più di quello che ho fatto con lo sponsor non posso fare. Su di lui ci sono sirene dal Nord Europa e non solo", ha rivelato Tavecchio a 'Radio Rai'.

La volontà della FIGC, dunque, è chiara. La Nazionale che volerà in Francia dovrà già sapere se il ciclo Conte finirà il 30 giugno del 2016 o proseguirà almeno fino ai Mondiali del 2018. Dentro o fuori, l'Italia ha fretta. La palla ora passa a Conte.

 

Chiudi