Cinismo Juventus al 93': Dybala-goal al primo tiro in porta

Commenti()
Getty Images
Una Juventus opaca ma compatta riesce a battere la Lazio allo scadere con l'unico tiro in porta della sua partita: bianconeri più cinici che mai.

C'è una qualità che accompagna la Juventus almeno da sei anni a questa parte: il cinismo. In una serata che vede la Vecchia Signora spenta, con tanti infortunati e quasi rinunciataria nel secondo tempo, basta un lampo allo scadere per agguantare tre punti fondamentali per la classifica e battere la Lazio

La firma è quella di Paulo Dybala, uno dei tanti campioni della Juventus, che non aveva per nulla brillato durante il match, ma che si accende soltanto un momento, giusto il tempo di resistere a Parolo e di mandare il pallone alle spalle di Strakosha. 

Un goal bellissimo che ha colpito come un fulmine lo stadio Olimpico, anche perché non c'era il minimo segnale in campo, un preavviso qualsiasi: entrambe le squadre sembravano stanche e accontentarsi del pareggio. Invece la Juventus ha segnato al primo tiro in porta della partita, al 93', ed è la prima volta che avviene ciò in questa stagione.

Nel primo tempo l'unica occasione era capitata a Mario Mandzukic, con un colpo di testa finito sopra la traversa. Nella ripresa il nulla per entrambe le squadre, che hanno dato luce ad un noioso spettacolo, non degno di una sfida di alta classifica come questa.

Ma come spesso avviene nel calcio, sono i campioni ad indirizzare il risultato da una parte o dall'altra, più che la prestazione generale della squadra. E così ha fatto Paulo Dybala, autore di un goal fondamentale per la lotta allo Scudetto lanciata al Napoli, al primo tiro in porta della partita...

Chiudi