Cicinho attacca Heinze: "E' matto, diceva che Totti non doveva essere capitano"

Commenti()
Gabriel Heinze - Roma
Getty
Cicinho punta il dito contro l'ex compagno Heinze: "Diceva che Totti non doveva essere capitano, a Roma non puoi parlare così di Totti".

L'ex Roma Cicinho torna a parlare dei tempi vissuti in Serie A con la maglia giallorossa e lo fa svelando alcuni retroscena dello spogliatoio. In particolare l'ex terzino brasiliano ha raccontato alcune esternazioni dell'ex compagno Heinze, che potrebbe diventare a breve il nuovo allenatore del Palmeiras.

Ai microfoni di 'ArenaSBT', Cicinho punta il dito contro l'argentino senza troppi filtri:

"Lui è matto. A Roma, dopo un mese, diceva che Totti non doveva essere capitano. E dopo che lo ha detto ha giocato solo due volte. A Roma non potevi parlare così di Totti. A Roma non era ben visto né dagli italiani né dai brasiliani e qualche argentino".

Un carattere spigoloso, un ex giocatore sicuramente ruvido negli interventi. Secondo Cicinho il suo arrivo al Palmeiras potrebbe portare problemi nello spogliatoio.

"Se viene al Palmeiras dopo poco tempo litigherà con Felipe Melo, ve lo dico subito. tipo Osvaldo, aveva qualche remora nei suoi confronti. Non so come allenatore come potrebbe essere”.

Chiudi