Notizie Risultati
Serie A

Chievo-Inter, scocca l'ora di Nainggolan: Spalletti lo ha recuperato

08:08 CET 22/12/18
Radja Nainggolan Inter
Radja Nainggolan è finalmente pronto a giocare dal primo minuto, per fortuna di Luciano Spalletti. Contro il Chievo servirà la sua cattiveria.

Dopo l'eliminazione dalla Champions League, l'Inter ha bisogno di ritrovare fiducia e vittorie costanti. I tre punti contro l'Udinese nell'ultimo turno sono arrivati 'solo' grazie al cucchiaio di Mauro Icardi su rigore; quella contro il Chievo potrebbe essere la gara della rinascita anche dal punto di vista della prestazione e della superiorità sull'avversario.

Oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B: attiva ora il tuo mese gratis su DAZN

Il Chievo occupa infatti l'ultima posizione in classifica a quota quattro punti. Ma guai a sottovalutare l'avversario: i nerazzurri sanno bene che spesso vanno in difficoltà proprio in partite del genere, soprattutto lontano da San Siro. E poi la squadra di Di Carlo, con lui in panchina, ha ritrovato compattezza e motivazione. Una lontana parente delle vecchie versioni con Ventura e D'Anna.

Luciano Spalletti rispetto all'ultimo mese (dove sono arrivate sconfitte pesanti come quelle contro Juventus e Tottenham, oltre alla già ciatata eliminazione dalla Champions League) avrà però nuovamente a disposizione Radja Nainggolan. Il belga è reduce da un calvario.

Arrivato all'Inter in estate, si è subito infortunato nel pre-campionato. Ha saltato gran parte della preparazione, poi è rientrato di fretta e non è mai stato al 100% della condizione fisica, La goccia che ha fatto traboccare il vaso è arrivata nel derby contro il Milan, dopo il duro contatto con Lucas Biglia.

Da lì un nuovo stop, una ricaduta e un nuovo rientro forzato. Due primi tempi assolutamente deludenti (e fuori condizione) contro Barcellona e Tottenham, fino all'esclusione dell'ultimo mese. Atta a recuperare del tutto, o quasi, la migliore forma.

Insieme a lui ci saranno oggi Brozovic e Gagliardini a centrocampo, con Vecino ancora non al meglio. In difesa affaticamento per Miranda, nonché unico indisponible nei nerazzurri.

Nel Chievo c'è la difesa a tre, con Depaoli e Jaroszynski a tutta fascia. In attacco il giovane Kiyine supporta l'esperto reparto offensivo formato da Meggiorini e Pellissier, che in queste ultime giornate ha dimostrato di essere come il buon vino.

CHIEVO (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Barba; Depaoli, N. Rigoni, Hetemaj, Jaroszynski; Kiyine; Meggiorini, Pellissier.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, D'Ambrosio; Brozovic, Gagliardini; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.