Chiellini è il nuovo capitano: l'ultima bandiera della Juventus

Commenti
Alla Juventus dal 2005, dopo una stagione alla Fiorentina, Giorgio Chiellini riceverà la fascia da Buffon. Il testimone di Gigi passa a lui.

Alla Juventus si apre ufficialmente una nuova era. Gianluigi Buffon giocherà sabato la sua ultima partita per il club, prima di togliersi i colori bianconeri e - chissà - tentare magari una nuova avventura. A ereditarne la fascia da capitano, un collega e amico di lunga data: Giorgio Chiellini.

Anche il difensore livornese era presente, in prima fila, alla conferenza d'addio del compagno. Ed è lì, nella sala stampa di Vinovo, che si è consumato il passaggio di consegne: "Sono felice che ci sia anche Giorgio - ha detto Buffon - che erediterà la fascia". E il presidente Andrea Agnelli: "Il testimone passa a una persona che ha già 13 anni di Juventus".

Chiellini è stato acquistato dalla Juventus non 13 ma 14 anni fa, in realtà, quando il suo ruolo naturale era quello di terzino sinistro: alto e magro, aveva mostrato di avere personalità già da adolescente, nel Livorno, nonostante quell'andatura apparentemente sempre un po' sgraziata.

Una prima stagione in prestito alla Fiorentina, una rete rifilata proprio alla Juventus in un pirotecnico 3-3 al Franchi, quindi il ritorno alla casa madre. Il resto è storia: 13 campionati con la maglia bianconera, 326 presenze in A e altre 32 in B, dove Chiellini è sceso senza dubbi in seguito allo scandalo dell'estate 2006, lui che già era uno dei prospetti più interessanti del campionato italiano.

Chiellini Juventus

Tanti gli allenatori legati a doppio filo a Chiellini: da Fabio Capello, che lo avrebbe già voluto a Roma, a Didier Deschamps, che nell'anno di B lo trasforma stabilmente da terzino a centrale, fino ad Antonio Conte e Massimiliano Allegri, gli uomini della rinascita dopo gli anni bui, che fanno della BBC (prima che una delle B, quella di Bonucci, si stacchi) il solido perno su cui costruire successi in serie.

Il momento delle vere sliding doors è però quello post ritorno in A, 2007 e 2008. Chiellini è importante ma non insostituibile, come da filosofia Juventus, e quando Sunderland e Manchester City bussano alla porta del club pare che l'affare possa andare davvero in porto. Giorgio però resta, forse non immaginando neppure lontanamente che cosa gli riserverà il futuro.

Il futuro è anche oggi, con l'addio di Buffon e la fascia che passa sul suo braccio. Dal prossimo anno a guidarlo dalle retrovie non ci sarà più SuperGigi, ma Wojciech Szczesny. E così, proprio Chiellini diventerà il giocatore più longevo nella rosa della Juventus. L'ultima bandiera.

Prossimo articolo:
Real Madrid, Benzema ha recuperato: disponibile per il Clasico
Prossimo articolo:
Monza, Paolo Berlusconi ammette: "Difficile trovare giocatori senza tatuaggi"
Prossimo articolo:
Rissa in discoteca: Vidal condannato a pagare 800.000 euro
Prossimo articolo:
Paquetà al Milan, il Flamengo conferma: "Abbiamo firmato"
Prossimo articolo:
Gamberini e l'incubo del 2006: "Mi hanno rubato 1 milione e 650mila euro"
Chiudi