Champions League, i ricavi delle italiane: Juventus già a 78 milioni

Commenti()
Getty Images
Secondo quanto riportato da 'Panorama', Inter e Napoli hanno incassato circa 47 milioni, pur uscendo, Roma e Juventus possono crescere ancora.

Non è solo una questione di risultati e di prestigio sportivo, la Champions League, più che mai in questo periodo storico del calcio italiano, diventa soprattutto una grossa opportunità economica per le squadre che partecipano. D'altronde, seguendo l'indagine di 'Panorama', risulta facili capire il perché.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Partiamo dal caso più eclatante, ovverto quello della Juventus, Oltre ad aver passato il girone, la squadra bianconera gode anche di due bonus per l'ottimo andamento dei bianconeri nelle ultime stagioni e per il ruolo di campioni d'Italia. Sommando tutti i ricavi della Champions League, con già compreso il bonus legato alla qualificazione agli ottavi, si arriva a 78,8 milioni di incassi. E può solo crescere...

Discorso simile, anche se con cifre inferiori, per la Roma, unica altra squadra ad aver raggiunto gli ottavi di finale di Champions League. 53,44 milioni di euro è l'incasso attuale dei giallorossi, che può essere aumentato sia con il percorso puramente sportivo, sia con gli introiti legati ai diritti tv delle, eventuali, successive partite.

L'Inter, eliminata alla fase a gironi da terza classificata, si è fermata 'solamente' a 46,08 milioni di euro. Cifra che comunque potrà essere aumentata dalle prestazioni in Europa League. Ricordiamo che vincere la competizione garantirebbe altri 8,5 milioni.

Stesso discorso, o quasi, per il Napoli: la squadra di Ancelotti ha ben figurato in Champions League, ma si è fermata in terza posizione nel suo girone. 47,55 milioni è il ricavo attuale dei partenopei, in attesa del cammino in Europa League. Numeri tutt'altro che bassi, soprattutto se la partecipazioni in Champions verrà confermata di anno in anno.

Chiudi