Cesena, bocciato il piano di ristrutturazione: spettro fallimento

Commenti()
Getty
L'Agenzia delle Entrate ha bocciato il piano di ristrutturazione del debito presentato dal club bianconero di Serie B.

Non arrivano buone notizie per il Cesena, compagine che nella stagione di Serie B appena conclusa ha raggiunto la salvezza.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

L'Agenzia delle Entrate ha deciso di non aderire all'accordo di ristrutturazione proposto dal club romagnolo, che oltre al fisco italiano comprendeva anche altri creditori.

L'articolo prosegue qui sotto

20 pagine di motivazioni per spiegare il perchè il piano di risanamento proposto non può essere accettato. In pendenza di questo tentativo di accordo sono state sospese le azioni esecutive e cautelari che erano state azionate nei confronti dei bianconeri.

Azioni che se riprenderanno porteranno inevitabilmente al fallimento della società. Il patron Lugaresi, che si è dichiarato abbandonato dal sindaco ed aiutato solamente da pochi imprenditori locali, si dice disperato pensando ai dipendenti ed a tutti i collaboratori che perderanno il lavoro.

Questo il comunicato emesso al riguardo: "L’A.C. Cesena comunica che in data odierna è stato notificato un provvedimento di diniego da parte dell’Agenzia delle Entrate alla proposta di transazione fiscale presentata. In attesa di valutare le motivazioni addotte, la società ha sospeso la sottoscrizione agli abbonamenti alla stagione sportiva".

Prossimo articolo:
Calciomercato SPAL, Djourou svincolato: rescissione consensuale
Prossimo articolo:
Calciomercato Napoli, Kouamé non è già azzurro: piace anche in Bundesliga
Prossimo articolo:
L'Inter su DAZN: in un mese le gare contro Sassuolo e Parma
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: SPAL, risoluzione per Djourou
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Calhanoglu si allontana da Lipsia: per Rangnick è finanziariamente impossibile
Chiudi