Notizie Risultati
Premier League

C'è Tottenham-Chelsea, Pochettino sfida Conte: "Stavolta vinco io"

10:53 CET 04/01/17
HD Mauricio Pochettino Tottenham
Mauricio Pochettino, elogia Antonio Conte, suo prossimo avversario: "Al Chelsea sta facendo benissimo, non vinci 13 gare di fila per caso: stavolta però vincerò io".

Un derby è una gara particolare, diversa da tutte le altre. Se poi questo derby vale un pezzo di Premier League e coinvolge milioni di tifosi, allora la questione si fa decisamente più seria del previsto. C'è molta attesa per Tottenham-Chelsea, match dall'importanza fondamentale per entrambe le squadre.

Gli uomini allenati da Antonio Conte andranno alla ricerca del 14° successo di fila ed eguaglierebbero il record dell'Arsenal, che raggiunse questo prestigioso traguardo nel 2002. Il Tottenham ha l'occasione invece di vendicare la sconfitta dell'andata, arrivata in rimonta dopo l'iniziale vantaggio di Eriksen.

Watford-Tottenham 1-4

Intervistato in esclusiva ai microfoni de 'La Gazzetta dello Sport', il tecnico degli 'Spurs' Mauricio Pochettino ha caricato i suoi: "Stiamo bene e vogliamo vincere. Io penso sempre positivo. C’'è il desiderio comune di giocarcela al meglio e di esprimere il nostro calcio in libertà, senza lasciarci condizionare dal pensiero del risultato".

Conte sta stupendo tutti: "Non vinci 13 gare di fila se non possiedi una base solida di gioco e di carattere. Conte sta facendo un lavoro eccezionale. Si è inserito benissimo nel campionato più difficile del mondo. La Premier è una maratona senza soste: ti logora sul piano fisico e consuma energie nervose in quantità industriale".

Il rapporto con il tecnico pugliese è ottimo: "Un anno fa Antonio venne a farci visita al Tottenham. All'’epoca era il c.t. dell’'Italia. Seguì l’'allenamento e poi andammo a pranzo, a parlare di tattica e di gestione dello spogliatoio. Trascorremmo tre ore decisamente piacevoli. Io apro sempre le porte della mia casa ai colleghi. Gli scambi di idee rappresentano un arricchimento. Lo spionaggio è ben altra cosa".

Le sensazioni sono positive: "Io penso positivo e credo che possiamo fermare il Chelsea. Conte è un uomo di calcio e capirà. All'andata nel primo tempo giocò meglio il Tottenham. Il Chelsea uscì alla distanza e fu molto cinico. Avremmo meritato il pareggio, ma la squadra di Conte è spietata. Ha calciatori di esperienza, abituati a lottare per i titoli".

Gran parte dell'Inghilterra farà il tifo per il Tottenham: "È il calcio. È normale che sia così. Tutti si coalizzano contro i primi. Solo a noi la scorsa stagione accadde il contrario: eravamo secondi, ma si erano schierati tutti a favore del Leicester. Capisco però le ragioni di quella situazione: la storia del Leicester di Ranieri è stata davvero straordinaria".