Calendario Serie A 2021/2022: prima giornata, big match e gare da seguire

Ultimo aggiornamento
Getty

Comincia 'ufficialmente' la Serie A 2021/2022. Almeno dall'esterno, con il sorteggio del calendario per la nuova stagione, in attesa che il 21 agosto si scenda nuovamente in campo. Countdown già partito per le venti squadre della massima serie, dalle big, con l'Inter Campione d'Italia in primis, alle nuove arrivate Salernitana, Venezia ed Empoli.

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

SERIE A 21/22, LA PRIMA GIORNATA (21-23 AGOSTO)

Nel weekend 21-23 agosto, inizia il campionato di Serie A: l'Inter Campione d'Italia ospita il Genoa, mentre il Venezia neopromosso sarà di scena a Napoli allo Stadio Diego Armando Maradona. Milan di scena a Genova contro la Sampdoria, Juventus nel difficile campo dell'Udinese.

  • Bologna-Salernitana
  • Cagliari-Spezia
  • Empoli-Lazio
  • Inter-Genoa
  • Napoli-Venezia
  • Roma-Fiorentina
  • Sampdoria-Milan
  • Torino-Atalanta
  • Udinese-Juventus
  • Verona-Sassuolo

L'ULTIMA GIORNATA

  • Atalanta-Empoli
  • Fiorentina-Juventus
  • Genoa-Bologna
  • Inter-Sampdoria
  • Lazio-Verona
  • Salernitana-Udinese
  • Sassuolo-Milan
  • Spezia-Napoli
  • Torino-Roma
  • Venezia-Cagliari

Ultima giornata

SERIE A, I BIG MATCH

Sette squadre in prima fila per vincere lo Scudetto e qualificarsi alla Champions. Dall'Inter Campione d'Italia all'Atalanta oramai big a tutti gli effetti, ma anche le capitoline decise a dire la propria. Il primo Derby d'Italia si giocherà il 24 ottobre, mentre Inter e Milan se la vedranno il 7 novembre. L'atteso match tra Juventus e Atalanta è èrevisto il 28 novembre, quello tra Napoli e Milan il 19 dicembre.

  • Inter-Juventus (andata 24 ottobre, ritorno 3 aprile)
  • Juventus-Milan (andata 19 settembre, ritorno 23 gennaio)
  • Juventus-Roma (andata 17 ottobre, ritorno 9 gennaio)
  • Lazio-Juventus (andata 21 novembre, ritorno 15 maggio)
  • Milan-Inter (andata 7 novembre, ritorno 6 febbraio)
  • Inter-Napoli (andata 21 novembre, ritorno 13 febbraio)
  • Lazio-Inter (andata 17 settembre, ritorno 9 gennaio)
  • Milan-Napoli (andata 19 dicembre, ritorno 6 marzo)
  • Napoli-Juventus (andata 12 settembre, ritorno 6 gennaio)
  • Lazio-Roma (andata 26 settembre, ritorno 20 marzo)
  • Roma-Inter (andata 5 dicembre, ritorno 24 aprile)
  • Roma-Napoli (andata 24 ottobre, ritorno 16 aprile)
  • Roma-Milan (andata 31 ottobre, ritorno 6 gennaio)
  • Juventus-Atalanta (andata 28 novembre, ritorno 13 febbraio)
  • Atalanta-Roma (andata 19 dicembre, ritorno 6 marzo)
  • Napoli-Atalanta (andata 5 dicembre, ritorno 3 aprile)
  • Napoli-Lazio (andata 28 novembre, ritorno 27 febbraio)
  • Inter-Atalanta (andata 26 settembre, ritorno 16 gennaio)
  • Atalanta-Milan (andata 3 ottobre, ritorno 15 maggio)
  • Atalanta-Lazio (andata 31 ottobre, 23 gennaio)
  • Atalanta-Napoli (andata 5 dicembre, ritorno 3 aprile)
  • Milan-Lazio (andata 12 settembre, ritorno 24 aprile)

SERIE A 2021/2022, I DERBY

Da settembre a ottobre, passando per dicembre, febbraio e marzo, i Derby occuperanno tutta la stagione: non ci sarà quello di Verona, visto il mancato accesso in Serie A dal Chievo, ma il resto del classici, sì. Il primo sarà quello tra Lazio-Roma, il duello Sarri-Mourinho il 26 settembre. Derby meneghino il 7 novembre, della Mole il 3 ottobre e della Lanterna il 12 dicembre.

  • Lazio-Roma (26 settembre)
  • Roma-Lazio (20 marzo)
  • Torino-Juventus (3 ottobre)
  • Juventus-Torino (20 febbraio)
  • Genoa-Sampdoria (12 dicembre)
  • Sampdoria-Genoa (1 maggio)
  • Milan-Inter (7 novembre)
  • Inter-Milan (6 febbraio)

LE ALTRE GARE DA SEGUIRE

Non solo i big match tra le squadre favorite e le stracittadine che vedranno coinvolte Genoa, Sampdoria e Torino. Nel corso del 2021/2022 sono diverse le sfide che porteranno migliaia di persone a seguire con attenzione la Serie A. Previsto ad esempio il nuovo Derby campano tra Napoli e Salernitana, ma anche sentitissime gare come quella tra Cagliari e Napoli e Fiorentina contro Juventus.

Si gicoheranno inoltre il derby veneto tra Verona e Venezia, oltre al classico dell'Appennino tra Fiorentina e Bologna. Confermato anche quello dell'Emilia-Romagna tra Bologna e Sassuolo.