Notizie Risultati Live
Serie A

Calciomercato, tutte le trattative: i casi spinosi di Verratti, Cristiano Ronaldo e Donnarumma

13:48 CEST 18/06/17
Donnarumma Verratti Cristiano Ronaldo
Giugno è il mese degli addii a PSG, Milan e Real Madrid: i dubbi di Verratti, Donnarumma e Cristiano Ronaldo stanno monopolizzando il calciomercato.

E' la solita estate di voci, rumors, trattative mai nate ma comunque pubblicizzate. E' la solita estate di acquisti a cifre esorbitanti, da Ederson e Lindelof, passando per André Silva e Tolisso. Ma è anche l'estate dei grandi dubbi, del desiderio di lasciare la casa che ha accudito grandi giocatori e fuoriclasse nelle ultime stagioni.

Giugno è stato fin qui, tra tutte le trattative di calciomercato vere o presunte, il mese del 'grazie di tutto, ma per motivi diversi ho bisogno di cambiare aria'. E' il mese di Marco Verratti, Gigio Donnarumma e Cristiano Ronaldo: uomini che si intersecano nel futuro delle big d'Europa.


CRISTIANO RONALDO


Pallone d'Oro in carica, Campione d'Europa con il Portogallo, doppiamente Campione d'Europa con il Real Madrid, campione del mondo in maglia Blanca. Cristiano Ronaldo è semplicemente l'uomo più decisivo al mondo, il simbolo del calcio vincente ancor più di Messi, basti vedere i trofei alzati nell'ultimo biennio.

Ma la questione fisco, che ricordiamo vede Cristiano Ronaldo indagato per presunta evasione di 14 milioni di euro, ha gettato le basi per l'addio al Real Madrid, praticamente impossibile dopo la vittoria della Champions ai danni della Juventus.

PSG e Manchester United potrebbero coprirlo d'oro, i cinesi sognano ma non possono permetterselo in termini di carriera (Cristiano Ronaldo vuole rimanere nel grande calcio). Dopo la Confederations Cup, o comunque a Portogallo eliminato, si saprà il futuro del lusitano, per il quale servono 200 milioni di cartellino e 200, quinquennali, di ingaggio.


GIGIO DONNARUMMA


Maglie nella spazzatura, figurine bruciate, pesanti insulti nei social. Donnarumma è probabilmente il più giovane giocatore nella storia a finire nel caos, succcessivo alla decisione di lasciare i tifosi adoranti. Per crescere e vincere trofei senza dover lottare per l'Europa League come fatto nella scorsa annata, Gigio ha dciso di dire no al rinnovo contrattuale col Milan.

Un Milan che pur di fare la voce grossa è disposto a lasciare Donnarumma in tribuna senza incassare i milioni di una cessione ad un anno dalla naturale scadenza del contratto. Real Madrid, Juventus e PSG farebbero carte false per averlo, offrendo un grande ingaggio e le porte della Champions League.

Le parole di Donnarumma non sono ancora arrivate, quelle che potrebbero peggiorare i rapporti con i tifosi del Milan o minimamente riappacificare. Del resto c'è chi pensa che il classe 1999 possa ancora cambiare idea e sposare il progetto di rinascita rossonero.


MARCO VERRATTI


PSG avvisato, il centrocampista italiano, acquistato dalla Serie B e diventato uno dei centrali più importanti al mondo, vuole vincere. Verratti è stufo di conquistare trofei francesi senza realmente lottare per il successo in Europa. Al-Khelaifi non ha intenzione di cederlo, ma davanti ad ogni rifiuto da parte di agente e giocatore e con 100 milioni alla porta, le cose cambierebbero eccome.

Il Barcellona vede in Verratti l'erede naturale di Xavi, con quest'ultimo che ha già benedetto lo stesso arrivo del centrocampista italiano. Per il giocatore abruzzese Parigi è lontana e la Catalogna vicina: ma solo nelle sue idee.

Il PSG potrebbe offrire un adeguamento contrattuale, ma più che ai soldi ora come ora Verratti sembra interessato alla maglia blaugrana, alla Champions, alla gloria che scaturisce dal far parte di una delle due squadre più seguite al mondo.


AFFARI BLOCCATI?


La questione Cristiano Ronaldo potrebbe aver bloccato l'arrivo di Donnarumma a Madrid: certo, il Milan vuole tenere il giocatore fino al 2018, ma la possibilità dell'immediata cessione esiste eccome. Il Manchester United però ha intenzione di mettere sul piatto anche De Gea e una cascata di diamanti per arrivare all'ex CR7. Ragion per cui Gigio al Real non è più una vera priorità.

Nello sfondo di Cristiano Ronaldo c'è anche il PSG, concentrato solo su questa possibilità e non su Verratti, che promette l'addio: la dirigenza parigina vuole tenerlo, ma con l'assalto al fuoriclasse portoghese di questi giorni vede l'adeguamento contrattuale come affare secondario. Permettendo così al giocatore di avvicinarsi al Barcellona.