Notizie Livescore
Calciomercato

Calciomercato Torino, ufficiale Sirigu: a titolo definitivo dal PSG

16:34 CEST 27/06/17
Salvatore Sirigu with Italy shirt
Salvatore Sirigu è il nuovo portiere del Torino. Il club granata ha ufficializzato l'arrivo dal PSG del giocatore, che raccoglie l'eredità di Hart.

Salvatore Sirigu ritrova la Serie A. Il Torino ha annunciato ufficialmente l'ingaggio dell'estremo difensore sardo, che arriva a titolo definitivo dal PSG.

Di seguito la nota ufficiale del club granata: "Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver acquisito a titolo definitivo dal Paris Saint-Germain il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Salvatore Sirigu".

Il portiere classe 1987 aveva sostenuto in mattinata le visite mediche di rito. Non sono stati resi noti i dettagli economici dell'affare: secondo le ultime indiscrezioni quello di Sirigu dovrebbe essere un contratto biennale da circa 1,5 milioni (più bonus) a stagione.

"Sono molto felice di far parte di questa Società - ha dichiarato Sirigu al sito ufficiale del club - Ho scelto il Toro perchè mi ha voluto fortemente e perchè da anni porta avanti un progetto concreto in netta crescita esponenziale. Il club e il Presidente mi hanno fatto sentire importante e li ringrazio per questo".

Particolarmente entusiasta per l'operazione messa a segno il presidente Urbano Cairo: "Sirigu è un portiere di caratura internazionale, è nel pieno della carriera e davanti a sé ha ancora molti anni da protagonista. Per noi rappresentava la prima scelta: essere riusciti a ingaggiarlo è motivo di grande soddisfazione".

Sirigu raccoglie l'eredità di Joe Hart, tornato per fine prestito al Manchester City dopo un'annata in chiaroscuro. Il portiere di Nuoro manca dall'Italia da ben sei anni (a Palermo l'ultima esperienza in patria): da allora ha giocato per quattro stagioni e mezza tra le fila del PSG prima del doppio prestito spagnolo tra Siviglia e Osasuna.

Sirigu torna in A per rilanciare la propria carriera, che non attraversa una fase di particolare splendore, e soprattutto le proprie quotazioni azzurre in vista del Mondiale che si terrà in Russia la prossima estate. Il Torino può dargli la visibilità che merita.