Calciomercato Torino, accelerata per Iturbe: già contro il Sassuolo?

Commenti()
FILIPPO MONTEFORTE
Dopo Castan e Iago Falque il Torino spinge per avere Iturbe dalla Roma: i giallorossi però vogliono monetizzare senza il prestito.

Belotti, Iago Falque, Ljajic. Un attacco da Europa. Basta? No, visto che il Torino a meno di colpi di scena potrà puntare anche su Juan Manuel Iturbe, deciso a rilanciarsi dopo la delusione Roma e Bournemouth: Mihajlovic lo aspetta il prima possibile per aggregrarlo alla rosa granata.

Il grande obiettivo del Torino è quello di avere Iturbe già per la gara contro il Sassuolo, ovvero la prima del 2017: questa, in programma l'8 gennaio, vedrà il paraguayano solamente in caso di ok della Roma, per ora poco convinta a cedere il giocatore in prestito.

La Roma ha del resto non vuole prestare il terzo giocatore al Torino nel giro di pochi mesi: ok Castan e Iago Falque, ma dalla cessione di Iturbe il club giallorosso vorrebbe monetizzare immediatamente, considerando i tanti riscatti che i capitolini dovranno adoperarare nel 2017.

Florenzi torna per la Fiorentina?

L'articolo prosegue qui sotto

Si lavora dunque sulla base del prestito oneroso, con riscatto in estate per 10 milioni. Il Torino può spendere tale cifra, ma per ora spinge per il prestito: nei prossimi giorni arriveranno le novità derivanti dall'incontro tra le parti. Iturbe intanto aspetta, deciso a rinascere.

Grandioso, impossibile da fermare ai tempi del Verona, Iturbe si è rivelato un grosso flop alla Roma: i giallorossi riuscirono a battere la concorrenza della Juventus, senza però avere minimi guadagni da un acquisto costato ben 26 milioni nel 2014.

Iturbe vuole tornare a stupire in Italia, per questo ha detto no allo Shanghai Shenhua. Intanto il Torino ha messo nel mirino anche Santiago Ascacibar, centrocampista classe 1997 in forza all'Estudiantes: per molti è il nuovo Mascherano, i granata si muovono per evitare che il prezzo arrivi alle stelle. Petrachi a lavoro.

Chiudi