Calciomercato Roma, Florenzi nel mirino di Juventus e Atletico

Commenti
Il futuro di Alessandro Florenzi non è così scontato: la Roma non gli ha ancora offerto il rinnovo, Juventus e Atletico Madrid restano vigili.

Qualche anno fa, quando Zeman lo fece esordire in Serie A, molti si affrettarono a paragonarlo a Totti e De Rossi come nuovo gioiello della Roma, prodotto interamente nel vivaio come quei due: sul futuro di Alessandro Florenzi si addensano però diverse nubi, frutto di una situazione complicata e di difficile risoluzione.

L'esterno classe 1991 è uno dei giocatori la cui scadenza del contratto si fa sempre più vicino: l'accordo attuale è valido fino al 30 giugno 2019 ma, come riportato da 'Il Messaggero', il club giallorosso non ha ancora fatto decisi passi in avanti per discutere del rinnovo.

L'esatto contrario di quanto avvenuto con Fazio, Perotti e Manolas, tutti freschi di prolungamento e con gli stessi termini precedenti di scadenza di Florenzi: una situazione ai limiti del grottesco, che forse nessuno si sarebbe immaginato.

C'è chi sostiene la tesi di una strategia della Roma in ottica Financial Fair Play per non appesantire ulteriormente i conti, chi invece non sembra dare molto peso alla questione: la verità è che quel contratto da meno di due milioni a stagione più bonus sta diventando ingombrante.

L'articolo prosegue qui sotto

Florenzi richiederà, attenendosi a quanto accaduto con altri suoi compagni di squadra, un ritocco verso l'alto da 3-3.5 milioni a salire, in linea con tutti gli altri big che hanno già posto la loro firma sui rispettivi rinnovi.

In questo clima di profonda incertezza, si è posizionata da spettatrice più che interessata la Juventus e non solo: in Spagna uno degli estimatori di Florenzi è il 'Cholo' Simeone che lo vorrebbe con sé all'Atletico Madrid, così come Conte il cui futuro al Chelsea è però tutto da scrivere.

Forse non basteranno a rassicurare i tifosi nemmeno le parole del ds Monchi, rilasciate a 'Sky Sport': "Lui è romanista e sono convinto che resterà con noi per tanti anni". Un tira e molla che rischia di avere conseguenze importanti e, soprattutto, un epilogo alquanto impronosticabile.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Prossimo articolo:
Buffon su Mbappé: “È un fenomeno, può diventare il migliore”
Prossimo articolo:
Aereo non di lusso: Aubameyang lascia il ritiro del Gabon
Prossimo articolo:
Serie C: risultati e classifiche dei tre gironi
Chiudi