Calciomercato Roma, casting per l'attacco: sale Kluivert

Commenti()
Getty Images
La Roma ha messo Justin Kluivert nel mirino: per il figlio d'arte è pronta a scatenarsi un'asta internazionale. Nel ruolo di esterno piace Brahimi.

La Roma ha concluso il suo campionato con il terzo posto e la conferma dell'approdo in Champions League ma c'è un dato che non piace a mister Di Francesco: con 61 reti realizzate, l'attacco giallorosso è il quinto della Serie A, troppo poco per poter sperare di lottare per lo Scudetto.

Una netta inversione di marcia rispetto allo scorso anno, quando sotto la guida Spalletti arrivarono addirittura 90 goal, appena quattro in meno del Napoli di Sarri. Per questo la priorità sul mercato resta un attaccante che possa rappresentare una valida alternativa a Dzeko.

Il nome che nelle ultime ore sta ingolosendo e non poco il ds Monchi è quello di Justin Kluivert, figlio di quel Patrick che vanta un passato nel Milan: secondo 'Tuttosport' ci sarebbe proprio la Roma dietro al mancato rinnovo con l'Ajax, favorita anche dagli ottimi rapporti con il suo agente Mino Raiola.

Per il gioiello olandese esiste però il rischio che possa nascere un'asta internazionale: oltre all'Everton sarebbe in lizza anche il Liverpool, che sarebbe disposto a mettere sul piatto addirittura 40 milioni di euro, cifra importante per un 19enne.

Yacine Brahimi Porto

La società giallorossa è alla ricerca anche di un esterno d'attacco bravo nel saltare l'uomo: Brahimi del Porto corrisponde a questo identikit e sarebbe un rinforzo interessante e dall'elevata esperienza internazionale che non guasta mai. Balotelli bocciato dai tifosi che non gradiscono un suo arrivo.

Dai portoghesi potrebbe arrivare anche Marcano, il quale dovrà dare una risposta definitiva sul triennale propostogli dalla Roma. Il giovane Bianda del Lens resta un'opzione più che praticabile per il reparto arretrato.

Verdi e Politano (seguiti anche dall'Inter) piacciono così come Berardi, mentre Alisson è destinato a rimanere come affermato da Monchi: "Sinceramente non so se sono pronto per fare il portiere di nuovo, per questo è più normale che resti qui". Futuro a Trigoria anche per Dzeko: "Edin resta alla Roma, mi aspetto che l'anno prossimo faccia una stagione simile a quella di quest'anno, per noi è stato molto importante. Lo vogliamo tutti ancora qui".

Chiudi