Calciomercato Napoli, Benzema 'caldo': operazione non impossibile

Commenti()
Catherine Ivill
Il Napoli cerca una prima punta di livello top: Karim Benzema piace ad Ancelotti e ha un ingaggio abbordabile, a differenza di Edinson Cavani.

In casa Napoli sono sicuri: per affrontare al meglio la nuova stagione servirà puntare su un attaccante di primo piano, che sappia dare qualità ed esperienza soprattutto a livello internazionale, dove è atteso il passo in avanti dopo le delusioni delle ultime annate.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Ancelotti sa bene che per competere con le grandi d'Europa bisognerà presentarsi con ottimi requisiti, soprattutto in avanti: come riportato da 'Il Corriere dello Sport', Karim Benzema resta un obiettivo più che concreto e, soprattutto, più fattibile rispetto a un sogno chiamato Edinson Cavani.

Corriere dello Sport

Il bomber francese è un pupillo del tecnico di Reggiolo che ha avuto modo di allenarlo, con ottimi risultati (46 reti in 98 presenze) al Real Madrid, quanto basta per scatenare tutti i buoni propositi di una trattativa che però deve ancora decollare.

A vantaggio di Benzema anche i 7 milioni di stipendio percepiti in Spagna, non di certo un ostacolo insormontabile per De Laurentiis che invece ha ammesso come i 20 milioni lordi guadagnati da Cavani possano rappresentare un bell'ostacolo, difficile da aggirare.

Da qui la proposta all'uruguaiano di dimezzarsi lo stipendio per poter riabbracciare il popolo azzurro dopo cinque anni di PSG che nel 2013 sborsò 64 milioni per regalarlo all'allora tecnico Laurent Blanc.

Magari una grossa mano potrebbe darla la Legge di Stabilità 2017: si tratta di un provvedimento che consente di versare una tassa da 100mila euro (per ogni periodo di tassazione) per i redditi percepiti all'estero, indipendentemente dal luogo in cui questi sono venuti a crearsi. Normativa che permetterebbe a molti campioni di approdare in Serie A essendo vantaggiosa (Ronaldo ne è l'esempio).

Il ds azzurro Giuntoli è al lavoro anche per un terzino, considerate le difficoltà di Ghoulam che potrebbe averne ancora per un po' di tempo dopo l'infortunio alla rotula: il primo obiettivo resta il senegalese Sabaly, valutato 15 milioni dal Bordeaux che ha ricevuto una proposta leggermente inferiore dai partenopei. Piace anche D'Ambrosio che però, al momento, l'Inter non sembra essere intenzionata a cedere.

Secondo 'La Gazzetta dello Sport', il Salisburgo vorrebbe invece trattenere Lainer almeno fino ai preliminari di Champions in programma ad agosto, nonostante l'accordo con il giocatore. Arias più lontano, Toljan dichiarato incedibile dal Borussia Dortmund.

Capitolo cessioni: Roberto Insigne a un passo dal Benevento, Machach e Tutino saranno ceduti in prestito al Carpi.

Chiudi