Calciomercato Milan, sms a Donnarumma: "Rinnovo o tribuna"

Commenti (0)
Gianluigi Donnarumma Milan
Getty Images
Pugno duro del Milan nei confronti di Gianluigi Donnarumma (scadenza 2018): o rinnova entro il 30 giugno oppure finisce fuori squadra.

O rinnovi o vai fuori squadra. E' il diktat imposto dal Milan a Gianluigi Donnarumma , condizionato da un contratto in scadenza nel 2018 che fatica ad essere prolungato.

Ed allora il nuovo corso rossonero prende di petto la vicenda, lanciando un segnale forte al portierino stabiese. Fortissimo. Se entro il 30 giugno l'intesa non verrà firmata, per Gigio si spalancherà il baratro di panchina o addirittura tribuna.

Come evidenzia il 'Corriere dello Sport' settimana prossima Mino Raiola dovrebbe arrivare in Italia per ascoltare la proposta del duo Fassone-Mirabelli: ingaggio da circa 4 milioni bonus compresi, con percentuale su una futura rivendita in favore dell'agente.

Adesso c'è da capire quali mosse avrà in serbo chi cura gli interessi di Donnarumma: l'italo-olandese è capace di tutto, anche di dire no e trovare subito un'acquirente in grado di portare via l'estremo difensore al Milan. D'altronde le pretendenti non mancano: dalla Juventus al Manchester City, passando per Real Madrid e United.

PS Donnarumma

Raiola finora ha preso tempo per capire le ambizioni del Diavolo 'con gli occhi a mandorla' facendo leva sulle sirene di mercato che circondano il suo assistito, ma il pugno duro del Milan costringe inevitabilmente a tirare le somme: poco più di un mese per la fumata bianca, altrimenti sarà rottura.

Donnarumma in tribuna sarebbe complicato da gestire anche a livello ambientale, visto che stiamo parlando del beniamino dei tifosi: la 'Gazzetta dello Sport', allora, paventa due scenari qualora si optasse per il quieto vivere.

Firma sul nuovo contratto e rassicurazioni su una futura cessione, oppure 'no' alle condizioni offerte dai rossoneri e accordi preventivi con altri club. A Casa Milan la partita più importante si gioca a giugno.

Chiudi