Notizie Risultati Live
Calciomercato

Calciomercato Milan, PSG forte su Donnarumma: contatti con Raiola

14:23 CET 11/12/17
Gianluigi Donnarumma Milan
Nessuna clausola nel contratto di Gianluigi Donnarumma: un'arma a doppio taglio per il Milan, che deve fare attenzione al possibile assalto del PSG.

Nessuna clausola da 70 milioni di euro. Non c'è, non esiste, non è mai stata firmata e quindi il contratto di Gianluigi Donnarumma non la prevede, nonostante dal club rossonero e dal gruppo Raiola fosse passato il concetto.

Un'arma a doppio taglio per il Milan, ma tutto dipenderà dalla situazione finanziaria in cui si troverà la società nel momento in cui la Uefa stabilirà se e quali saranno le sanzioni nel caso in cui, prevedibile, dovesse essere bocciato il Voluntary Agreement proposto da Fassone alla Uefa. Non solo. Lo stesso Amministratore Delegato in mattinata ha anche ammesso che possa esserci la possibilità della cessione di un big in rosa.

Chiaro che per il futuro del Milan, e per le prossime sessioni di calciomercato, sarà fondamentale anche il buon esito della trattativa sul rifinanziamento del debito con il fondo londinese Highbridge, che lascerebbe maggiore respiro al club per saldare tutti i debiti nel tempo ed escludere definitivamente il fondo Elliot dagli scenari rossoneri.

Nel caso in cui però dovesse rendersi necessaria una cessione, ovviamente quella di Gigio sarebbe non solo la più remunerativa, ma anche quella che abbasserebbe sensibilmente il monte ingaggi, perché i fratelli Donnarumma (6 netti Gigio e 1 Antonio) pesano per 14 milioni lordi l'anno sulle casse rossonere. E sarebbe a questo punto, senza clausola, una trattativa libera, dove spetterà al Milan fare il prezzo e a qualsiasi club interessato fare la sua proposta.

La situazione è nota a Mino Raiola, che nel corso delle ultime settimane sta sentendo con una certa frequenza la dirigenza del PSG, che resta fortemente interessato a mettere sotto contratto il portiere classe '99 per provare a costruire la squadra più giovane e forte per i prossimi anni in Europa.

I francesi sarebbero disponibili ad avviare una trattativa già per gennaio, ma è più facile che tutto venga posticipato a giugno, a bocce ferme, quando sarà più chiaro il quadro della situazione e quando un'eventuale cessione di uno dei giocatori più amati dai tifosi potrebbe essere gestita meglio anche dal Milan.

Tra l'altro la dirigenza rossonera, già l'estate scorsa aveva pensato ai possibili sostituti di Gigio. Il nome principale era quello di Perin, che potrebbe tornare di moda nel caso in cui dovesse andare via Donnarumma, ma tra i possibili sostituti c'era anche Reina e dal 1 febbraio 2018, il portiere del Napoli sarà libero di accordarsi con chi vuole.